I Viaggi Di Roby
locandina di "Favolacce"

Cast

Interpreti:
Elio Germano (Bruno Placido)
Barbara Chichiarelli (Dalila Placido)
Lino Musella (prof. Bernardini)
Gabriel Montesi (Amelio Guerrini)
Max Malatesta (Pietro Rosa)
Tommaso di Cola (Dennis Placido)
Giulietta Rebeggiani (Alessia Placido)
Giulia Melilio (Viola Rosa)
Laura Borgioli (Ada Tartaglia)
Virgilio Palone (Gaffer)

Soggetto:
Damiano D'Innocenzo
Fabio D'Innocenzo

Sceneggiatura:
Damiano D'Innocenzo
Fabio D'Innocenzo

Montaggio:
Esmeralda Calabria

Costumi:
Massimo Cantini Parrini

Scenografia:
Emita Frigato
Paola Peraro
Paolo Bonfini

Fotografia:
Paolo Carnera

Suono:
Fabio Pagotto (Montaggio del suono di presa diretta)
Marc Thill (presa diretta)

Casting:
Gabriella Giannattasio
Davide Zurolo

Produttore:
Giuseppe Saccà
Agostino Saccà

Voce narrante:
Max Tortora

Trucco:
Diego Prestopino

Assistente alla regia:
Fabio Simonelli

Organizzatore generale:
Giorgio Gasparini

Produttore delegato Pepito:
Alessandro De Rita

Produttore esecutivo:
Salvatore Pecoraro

Favolacce


Regia: Damiano D'Innocenzo, Fabio D'Innocenzo
Anno di produzione: 2020
Durata: 98'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia/Svizzera
Produzione: Pepito Produzioni; in collaborazione con Amka Films Productions, QMI, Rai Cinema, Vision Distribution
Distributore: Vision Distribution
Data di uscita: 11/05/2020
Formato di ripresa: 4k
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Vision Distribution
Vendite Estere: The Match Factory
Titolo originale: Favolacce
Altri titoli: Bad Tales

Recensioni di :
- BERLINALE 70 - "Favolacce" genitori, figli, benessere e disperazione

Sinossi: C'era una volta una favola nera, ambientata in una qualsiasi città del mondo, dove vive una piccola comunità di famiglie. Un mondo apparentemente normale dove silente cova il sadismo dei padri e la rabbia dei figli, diligenti e disperati.

C’era una volta una favola nera, ambientata nella provincia romana, tra la malinconica litoranea brutalmente costruita ed una campagna che è stata palude. Una piccola comunità di famiglie, i loro figli adolescenti, la scuola. Un mondo apparentemente normale dove silente cova il sadismo sotti - le dei padri, impercettibile ma inesorabile, la passività delle madri, l’in - differenza colpevole degli adulti. Ma soprattutto è la disperazione dei figli, diligenti e crudeli, incapaci di farsi ascoltare, che esplode in una rabbia sopita e scorre veloce verso la sconfitta di tutti.

Video


Foto