I Viaggi Di Roby
locandina di "L'Aquila - Grandi Speranze"

Cast

Interpreti:
Donatella Finocchiaro (Silvia Merli)
Giorgio Tirabassi (Gianni Fiumani)
Giorgio Marchesi (Franco Basile)
Luca Barbareschi (Riccardo De Angelis)
Valentina Lodovini (Elena Fiumani)
Francesca Inaudi (Giulia Rinaldi)
Carlotta Natoli (Beatrice)
Enrico Ianniello (Alessandro Fattori)
Gisella Burinato (Maria Sassi)
Massimo Foschi (Pietro)
Vanessa Scalera (Chiara Todini)
Duccio Camerini (Mario Bucci)
Luigi Iacuzio (Marco Ricci)
Massimo De Lorenzo (Marcello Fratti)
Marcello Mazzarella (Antonio Lorusso)
Francesca Cutolo (Rosanna)
Arne De Tremerie (Laurent)
Gilles Rocca (Mauro)
Luciano Virgilio (Guido Beltrami)
Rosa Enginoli (Margherita)
Gabriele Fiore (Simone)
Andrea Pittorino (Davide)
Maurizio Bianucci (Maresciallo Capo dei Carabinieri)

Soggetto:
Stefano Grasso

Sceneggiatura:
Stefano Grasso
Doriana Leondeff
Angelo Carbone
Andrea Saraceni

Musiche:
Michele Braga

Montaggio:
Francesco Bilotti
Alessandra Bonanni
Mauro Bonanni

Costumi:
Antonella Balsamo

Scenografia:
Sonia Peng

Effetti:
Giuseppe Squillaci

Fotografia:
Piero Basso

Suono:
Massimo Simonetti (presa diretta)

Casting:
Lilia Trapani
Gianni Laricchiuta

Produttore:
Claudio Saraceni
Federico Saraceni
Jacopo Saraceni

Produttore RAI:
Fania Petrocchi

Produttore RAI:
Francesca Tura

Trucco:
Antonella Negri

Parrucco:
Ornella Daniele

Regia II unità:
Alessio De Leonardis

Regia II unità:
Francesco Frangipane

L'Aquila - Grandi Speranze


Regia: Marco Risi
Anno di produzione: 2019
Durata: 6 episodi
Tipologia: film-tv
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Ideacinema, Rai Fiction
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: HD, colore
Ufficio Stampa: Rai Fiction / Livia Delle Fratte / Lucrezia Viti
Titolo originale: L'Aquila - Grandi Speranze

Sinossi: L’Aquila, settembre 2010. A un anno e mezzo dal terremoto che ha devastato la città, niente è tornato come prima. Il centro storico, ridotto in macerie e avvolto da un silenzio irreale, è diventato per tutti gli aquilani il luogo simbolo di una ricostruzione continuamente rimandata. Per tutti, tranne che per Davide e i suoi amici. Tredicenni in cerca d’avventura, hanno fatto di quei quartieri abbandonati una terra di conquista, un luna park a cielo aperto dove è possibile sentirsi liberi, lontani dagli sguardi dei genitori.
Ragazzini che il trauma ha reso più forti e nello stesso tempo vulnerabili, saranno anche testimoni delle vite dei genitori, catapultati improvvisamente in una realtà che dopo il terremoto appare precaria e ostile. Il mondo dei “grandi”, regolato da leggi diverse e molto più severe, non lascia spazio alla forza salvifica dell’immaginazione e della fantasia, né alla dimensione giocosa dell’avventura. Gli adulti protagonisti del racconto - le cui storie s’intrecciano e s’influenzano con quelle dei loro figli - devono fare i conti con le proprie vite andate in pezzi, obbligati a rimettere in discussione tutto, anche le certezze più radicate, per trovare identità nuove e nuovi ruoli, come individui e come cittadini. Arrivando a comprendere, giorno dopo giorno, che ricostruire la città dove sono nati e cresciuti, le chiese e le piazze, le strade e le case, significa in fondo salvare se stessi.

Ambientazione: L'Aquila

Video


Foto