I viaggi di Roby
Cinema Aquila

Il Futuro


Regia: Alicia Scherson
Anno di produzione: 2013
Durata: 94'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia/Cile/Germania/Spagna
Produzione: Movimento Film, Jirafa Film, Pola Pandora Filmproduktion, La Ventura, Astronauta Producciones, Jaleo Films
Distributore: Movimento Film
Data di uscita: 19/09/2013
Formato di ripresa: HD
Camera: Arri Alexa, lenti Carl Zeiss Master Prime
Sistema di montaggio: Log-C Apple ProRes 444 1920x1080
Formato di proiezione: 35mm e DCP, colore
Ufficio Stampa: Claudia Tomassini & Associates / Carla Wong / Studio PUNTOeVIRGOLA
Vendite Estere: Visit Films
Titolo originale: Il Futuro
Altri titoli: El Futuro - The Future

Recensioni di :
- Libro/film - Quel romanzetto "lumpen" verso IL FUTURO
- IL FUTURO - Il mondo visto con gli occhi abbagliati
- IL FUTURO - Alicia Scherson porta al cinema il Bolao "romano"

Sinossi: Bianca e Toms, insieme ai loro genitori, sono emigrati molti anni fa in Italia dal Cile, alla ricerca di un futuro migliore. Improvvisamente I genitori muoiono in un incidente dauto. I due fratelli rimasti orfani non hanno nessuno a cui chiedere aiuto, sono soli al mondo Bianca e Toms non conoscono il mondo, vanno ancora a scuola.
Restano nel loro appartamento e fanno come se nulla fosse cambiato. Ma gli incidenti distruggono tutto e, come la macchina dei loro genitori, la loro vita comincia a cambiare in un modo inaspettato e inevitabile. Abbandonano la scuola, cercano un lavoro. Passano le giornate guardando la televisione e parlando del loro futuro. Un giorno Toms porta a casa due amici della palestra: Libio e Bolognes che si istallano nella camera dei loro genitori.

Bianca inizia una relazione con entrambi ma non si innamora di nessuno dei due. Continuano a guardare la TV, a parlare di body building e del loro futuro. I soldi sono sempre di meno e i ragazzi escogitano un piano: rubare il denaro che Maciste, un vecchio bodybuilder che negli anni 60 interpretava il ruolo del mitico eroe al cinema, tiene in una cassaforte in casa. un piano semplice che potr garantirgli un futuro. Per la riuscita del piano Bianca deve prostituirsi con Maciste fino a quando non avr ottenuto la sua fiducia. Questo ai suoi occhi la render una criminale, ma non una prostituta

Ambientazione: Colonia (Germania) / Roma / Santiago (Cile)

"Il Futuro" stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attivit Culturali (MiBAC): 150.000 euro
Programma Media Unione Europea
Roma & Lazio Film Commission
Programa Ibermedia
Junta de Andaluca
Consejo Nacional de Televisin de Chile
CORFO
Gobierno de Chile
CRC - Capital Regions for Cinema
Regione Lazio


Libro sul film "Il Futuro":
"Un Romanzetto Lumpen"
di Roberto Bolano, 119 pp, collana Fabula, 2013
"Ormai sono una madre e anche una donna sposata, ma fino a non molto tempo fa ero una delinquente". Cos comincia il breve, folgorante racconto dell'adolescenza di Bianca: ancora un personaggio, fra i tanti regalatici da Bolao, che difficilmente dimenticheremo. Rimasti orfani dei genitori, Bianca e suo fratello scivolano a poco a poco in un'esistenza di ottusa marginalit, che li porter a non uscire quasi pi dall'appartamento in cui si sono rinchiusi, e dove passano nottate intere a guardare la televisione. A loro si aggiungeranno due improbabili soggetti, "il bolognese" e "il libico", con i quali la ragazza divider a turno, svogliatamente, il letto - senza quasi sapere chi lo sta facendo. Un giorno per entrer nella loro vita un ex campione mondiale di culturismo, diventato cieco in seguito a un incidente, che tutti chiamano Maciste perch stato un divo dei film cosiddetti "mitologici". Uno che forse ha dei soldi, che si potrebbero scovare e rubare. Con questo strano essere, che la attrae e la respinge al tempo stesso, Bianca vivr una storia che, nata sotto il segno della prostituzione e dell'inganno, diventer invece quanto di pi simile a ci che noi chiamiamo "una storia d'amore".
prezzo di copertina: 14,00

Acquistalo su € 24.65



Video


Foto