Sudestival 2020

IL FUTURO - Il mondo visto con gli occhi abbagliati


Alicia Scherson racconta una storia di adolescenti lasciando che i sogni e i pensieri restino tali. Con Manuela Martelli, Nicolas Vaporidis, Luigi Ciardo, Alessandro Giallocosta e Rutger Hauer. Sar in sala distribuito da Movimento Film dopo un percorso di Festival internazionali tra i quali Rotterdam e il RiFF di Roma


IL FUTURO - Il mondo visto con gli occhi abbagliati
Rutger hauer e Manuela Martelli in "Il Futuro"
Come vede il futuro una ragazza che ha appena perso i genitori in un incidente stradale? Sicuramente confuso, incerto come del resto il presente.
"Il Futuro", il film della regista cilena Alicia Scherson, ambientato a Roma ed tratto dal romanzo "Un Romanzetto lumpen" di Roberto Bolano. Racconta la storia di due fratelli, Bianca di diciannove anni e Toms di 16, costretti a vivere da soli per la morte dei genitori.

I due finiscono per ospitare due amici di lui, due compagni di palestra pi grandi di et che li coinvolgono in strani giri poco puliti, approfittando dei ragazzi che sembrano affascinati, per motivi diversi, dai due adulti.

Il vecchio Maciste, interpretato da un Rutger Hauer fortunatamente lontano (pi in alto) rispetto alle ultime performance italiane con Martinelli e Olmi, entra nella storia come vittima di una possibile rapina; Bianca mandata a "far compagnia" all'anziano attore di peplum, con lo scopo di entrare nelle sue simpatie e scoprire dove nascosta la cassaforte.

Il film della Scherson, prodotto da Movimento e altri in associazione con Nicolas Vaporidis, entra bene nella vita e nei pensieri dei due ragazzi senza per affondare il colpo drammatico capace di risvegliare una storia che si dimostra leggera e impalpabile. Alle scene di nudo e sesso, manuale del cinema "sicuro" vuole che si aggiunga qualche scena d'azione. l che sembra sempre pronta, dietro l'angolo al quale non si svolta mai.

16/09/2013, 15:31

Stefano Amadio