OFF - Ortigia Film Festival
I Viaggi Di Roby

Le Rose del Deserto


Regia: Mario Monicelli
Anno di produzione: 2006
Durata: 102
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia/storico
Paese: Italia
Produzione: Luna Rossa Cinematografica; in collaborazione con Mikado Film, Rai Cinema
Distributore: Mikado Film
Data di uscita: 01/12/2006
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Mikado Ufficio Stampa
Vendite Estere: Adriana Chiesa Enterprises
Titolo originale: Le Rose del Deserto
Altri titoli: Roses from the Desert - Wüstenrosen - Öknens Rosor - A Sivatag Rózsái

Sinossi: Una sezione sanitaria dell'esercito italiano si accampa nell'estate del 1940 a Sorman, una sperduta oasi nel deserto della Libia. La guerra lì appare come qualcosa di astratto e distante, di cui arriva solo un’eco saltuaria e menzognera attraverso la retorica dei bollettini di guerra. Nel campo c'è un'aria rilassata: il maggiore comandante passa il tempo a scrivere appassionate lettere d'amore alla sua giovane moglie mentre un frate italiano coinvolge i militari nel soccorso della popolazione locale bisognosa di aiuto. La spedizione sembra così trasformarsi in una missione umanitaria. La situazione della guerra nell'Africa settentrionale, però, all’improvviso, cambia bruscamente e il campo di Sorman viene invaso, prima dai soldati in fuga, poi dai feriti che cercano scampo dagli inglesi. Ufficiali e soldati della sezione si trovano per la prima volta bruscamente a contatto con la realtà della guerra.

Ambientazione: Djerba (Tunisia) / Tozeur (Tunisia)

Budget: 6,500,000 euro

"Le Rose del Deserto" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC)


Libro sul film "Le Rose del Deserto":
"Il Deserto della Libia"
di Mario Tobino, Mondadori, collana Oscar Scrittori del Novecento, 2001
Prima edizione del 1951
prezzo di copertina: 6,71


Libro sul film "Le Rose del Deserto":
"Guerra d'Albania"
di Giancarlo Fusco, 148 pp, Sellerio, collana La Memoria, 2006
Il film prende spunto dal brano “Il Soldato Sanna”.
Il libro è un omaggio alla memoria della Divisione "Acqui", agli "undicimila di Cefalonia" massacrati nel settembre del 1943. Quei soldati decisero di resistere e di morire per un referendum, caso unico nella storia militare. Un intero esercito abbandonato a se stesso, soldati laceri che, però, non rinunciarono alla dignità personale e a una vaga speranza, in conflitto con l'istinto di sopravvivenza e la resa. "Guerra d'Albania", con l'immediatezza di un reportage, è raccolta di testimonianze delle tragiche giornate che si svolsero sul fronte greco-albanese, ritratti dei volti e delle gesta dei protagonisti, descritti sempre con un senso di profonda umanità.
Terza edizione, brossura.

prezzo di copertina: 9,00


Video


Foto