Streeen.org
I Viaggi Di Roby
locandina di "L'Amore Buio"

Cast

Interpreti:
Irene De Angelis (Irene)
Gabriele Agrio (Ciro)
Luisa Ranieri (Mamma di Irene)
Fabrizio Gifuni (Psicoterapeuta)
Valeria Golino (Psicologa Carcere)
Corso Salani (Padre di Irene)
Anna Rita Ammirati (Analista di Irene)
Andrea Lanzone (Produttore Associato)
Loredana Simioli

Soggetto:
Antonio Capuano

Sceneggiatura:
Antonio Capuano

Musiche:
Pasquale Catalano (I)

Montaggio:
Giogio' Franchini

Costumi:
Francesca Balzano

Scenografia:
Maica Rotondo

Fotografia:
Tommaso Brunori Borgstrom

Suono:
Emanuele Cecere
Riccardo Spagnol

Casting:
Claudio Grimaldi

Aiuto regista:
Sergio Panariello

Produttore:
Gianni Minervini

Organizzatore Generale:
Gennaro Fasolino

Trucco:
Ciro Florio

Direttore di Produzione:
Sabina Tornatore

L'Amore Buio


Director: Antonio Capuano
Year of production: 2010
Durata: 109'
Tipology: lungometraggio
Genres: drammatico
Country: Italia
Produzione: L.G.M. Ellegiemme, Rai Cinema
Distributore: Fandango Distribuzione
Data di uscita: 03/09/2010
Formato di proiezione: 35mm, colore
Press office: Fandango Press Office
Export sales: Rai Trade
Titolo originale: L'Amore Buio
Altri titoli: Dark Love

Recensioni di :
- "L'Amore Buio" di Antonio Capuano: la storia di disperazione e amore di Ciro e Irene

Storyline: Alla fine di una domenica di sole, mare, tuffi e pizza, quattro ragazzini, approfittano di Irene, anche lei adolescente. Uno di loro, Ciro 16 anni, la mattina dopo va a denunciare sé e gli altri. Vengono condannati a due anni di reclusione. Quei due mondi, così opposti e diversi, finiranno coll’attrarsi, incontrarsi, fondersi. Irene e Ciro, da lontano (l’uno dal carcere di Nisida, e l’altra dalla casa meravigliosa dove vive con la famiglia in una delle zone belle della città), quasi senza accorgersene, lentamente cominceranno un irresistibile avvicinamento.

Sito Web: http://www.fandango.it/lamorebuio/#/home/

Ambientazione: Napoli

Libro sul film "L'Amore Buio":
"Parlare di cinema"
di Luca Barnabé, Andrea Dall'Asta, Andrea Lavagnini, Francesca Monti, 14,90 pp, 2012
Parlare di cinema viene proposto per la seconda stagione e raccoglie le schede di approfondimento dei migliori film dell'anno. Il libro raccoglie contributi di giornalisti, animatori di cineforum e critici cinematografici che si sono impegnati nei sei cineclubs del Centro Culturale San Fedele di Milano. In modo particolare, si avvale del contributo di Luca Barnabé, Andrea Dall’Asta, Andrea Lavagnini, Francesca Monti e degli innumerevoli spunti che il pubblico dello storico Premio San Fedele di Milano ha elaborato durante l’anno dopo i dibattiti in sala. Parlare di cinema nasce come luogo di condivisione, di discussione, di dibattito. In questo senso, meglio forse dei dizionari cinematografici, può essere utilizzato da operatori del settore, da chiunque desideri aprire un cineforum e da semplici appassionati di cinema.
prezzo di copertina: 216

Acquistalo su € 15.81



Libro sul film "L'Amore Buio":
"Da una prospettiva eccedente. In dialogo con Antonio Capuano"
di Armando Andria, Alessia Brandoni, Fabrizio Croce, Artdigiland, 2022
Questo libro dialoga con la vulcanica personalità di Antonio Capuano e con la sua opera cinematografica, partendo dall’indissolubile commistione tra la sua dimensione artistica e quella personale, in un corpo a corpo con la sua storia, il suo mondo di appassionate preferenze e altrettanto radicali rifiuti, il suo sguardo singolare e sorgivo sulla vita e sul cinema. Composto da una lunga conversazione, nella prima parte, e da saggi critici nella seconda, il volume “fa esperienza” di Capuano approfondendo di volta in volta la regia e il rapporto con gli attori, la concezione del montaggio, la relazione con il paesaggio e con lo spazio urbano, il senso dell’inquadratura, la dialettica tra scrittura e realtà, l’assillo del tempo; incrociando così la vasta gamma di armonie e disarmonie di un percorso entusiasmante e vitale che eccede costantemente i margini. E rintracciando, come scrivono gli autori, «quel coraggio selvatico e quella autenticità materica che alimentano costantemente il bisogno di andare alla ricerca di una verità delle cose, dentro e fuori di sé».


Video


Foto