Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

Liberi


Director: Gianluca Maria Tavarelli
Year of production: 2003
Durata: 113'
Tipology: lungometraggio
Genres: drammatico
Country: Italia
Produzione: Fandango, Medusa Film
Distributore: Fandango Distribuzione
Data di uscita: 19/09/2003
Aspect Ratio: 35mm
Camera: Arri 535b e Arri BL4
Post production: Laboratorio di sviluppo Augustus Color. Stampa ottica.
Formato di proiezione: 35mm, colore
Export sales: Intramovies
Titolo originale: Liberi
Altri titoli: Break Free - Libres

Storyline: Cenzo è di Bussi, vicino a Pescara, in Abruzzo, un paesino arroccato sulle montagne, era un operaio, trent'anni in fabbrica, primo livello.
Poi hanno chiuso il suo reparto e l'hanno mandato fuori.
E fuori che si fa? Chi sei fuori se non hai più il tuo lavoro?
Vince ha vent'anni, è il figlio di Cenzo, lui invece vuole andare via.
Via, in una grande città, a studiare e a conoscere il mondo.
Anche Elena, la sua ragazza, ha vent'anni ma lei non ha voglia di andare via, no, Elena sta bene dove sta, a Bussi. Lei vuole sposarsi, fare dei figli, avere una casa, un lavoro, restare lì.
Genny invece fa la cameriera a Pescara, anche lei ha vent'anni e vorrebbe vedere il mondo. Solo che non può andare da nessuna parte. Come sale su un treno si sente morire, si sente morire anche se va ad una festa o ad un concerto. Soffre di crisi di panico.
Anita, sua madre, fa la cuoca nello stesso ristorante dove lavora lei, fanno le stagioni, l'estate qui, l'inverno là.
Cenzo, Vince, Genny, Anita, Elena, in un'estate al mare, tra spiagge affollate, locali pieni, clienti da servire, gesti folli e disperati, amori e liti, treni che riesci a prendere e treni che perdi, insomma come a volte è l'estate, anche se forse questa per loro è un'estate un po' speciale e a tratti complicata, nel corso della quale scopriranno che grande conquista sia l'essere liberi.
Liberi davvero, liberi da noi stessi, liberi dalle nostre paure, liberi dai nostri complessi, dalle nostre sconfitte, dalle convenzioni sociali, da ciò che credevamo e non è più, dalle delusioni, da tutto e da tutti insomma...

Ambientazione: Bussi sul Tirino (PE) / Pescara / Trasacco (AQ) / Avezzano (AQ)

Video


Foto