I viaggi di Roby
Cinema Aquila
locandina di "Freakbeat"

Cast

Con:
Roberto "Freak" Antoni (Freak)
Maurizio Vandelli (Maurizio)
Sofia Fesani (Margherita)
Marco Moser (Marco)
Max Marmiroli (Max)
Romano "VIII" Morandi (Romano "VIII")
Carlo Savigni (Uomo sul Treno)
Ambra Borelli (Proprietaria Pellicceria)

Soggetto:
Luca Pastore
Claudio Piersanti

Sceneggiatura:
Claudio Piersanti
Caterina Carone (Collaborazione)

Montaggio:
Cristina Sardo
Simone Incerti Zambelli (Collaborazione)

Costumi:
Francesca Piani

Scenografia:
Valerio Gnesini

Fotografia:
Luciano Federici

Suono:
Diego Schiavo
Marco Parollo
Andrea Lepri (Microfonista)

Produttore:
Roberto Ruini

Produttore Esecutivo:
Silvia Sassi

Contributo all'Ideazione:
Fabrizio Grosoli

Color Correction:
Walter Cavatoi

Organizzatore Generale:
Valentina Damiani

Trucco:
Francesca Piani

Runner:
Valerio Frattini

Runner:
Gianluca Zonta

Storico del Beat e Consulente Musicale:
Massimo Masini

Freakbeat


Regia: Luca Pastore
Anno di produzione: 2011
Durata: 77'
Tipologia: documentario
Genere: docufiction/musicale/road-movie/sociale
Paese: Italia
Produzione: Pulsemedia; in collaborazione con Legovideo
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: Full HD ProRes 422 1920 1080
Formato di proiezione: HD, colore e bianco/nero
Ufficio Stampa: Michela Giorgini
Titolo originale: Freakbeat
Altri titoli: Beat Crazy

Recensioni di :
- "Freakbeat" - Hendrix e l'Equipe 84: realt o finzione?
- FESTIVAL DI TORINO Freak Antoni alla ricerca del Sacro Beat

Sinossi: Un road movie emiliano alla ricerca del Sacro Graal del Grande Beat: il nastro perduto di una mitica session fra l'Equipe 84 e Jimi Hendrix. Impossibile? Forse. Ma Freak Antoni, l'intellettuale demenziale, il teppista soffice, ci crede al punto da trascinare sua figlia Margherita su un vecchio furgone Volkswagen alla ricerca della mitica reliquia sonora.

Ambientazione: Emilia Romagna

"Freakbeat" stato sostenuto da:
Regione Emilia Romagna
Cineteca Comunale di Bologna
Comune di Modena
Comune di Modena
Comune di Rubiera
Film Commission Bologna
Giovani Evoluti e Consapevoli
Ministero della Giovent


Note:
Le immagini di repertorio presenti nel documentario sono tratte dall'Archivio della Cineteca di Bologna - L'Immagine Ritrovata.

Video


Foto