Napoli Film Festival
I viaggi di Roby
Cinema Aquila
locandina di "Qualunquemente"

Cast

Interpreti:
Antonio Albanese (Cetto La Qualunque)
Sergio Rubini (Jerry)
Lorenza Indovina (Carmen)
Salvatore Cantalupo (De Santis)
Luigi Maria Burruano (Imprenditore)
Nicola Rignanese (Pino)
Mario Cordova (Invalido)
Alfonso Postiglione (Ragioniere)
Davide Giordano (Melo)
Veronica Da Silva (Cosa)
Asia Ndiaye (Bambina)
Antonio Gerardi (Tenente Cavallaro)
Massimo Cagnina (Geometra)
Maurizio Comito (Comito)
Manfredi S. Perrotta (Biondo)
Liliana Vitale (Signora Anziana)
Massimo De Lorenzo (Calogero)
Antonio Fulfaro (Prete)
Sebastiano Vinci (Giornalista)

Soggetto:
Antonio Albanese
Piero Guerrera

Sceneggiatura:
Antonio Albanese
Piero Guerrera
Giulio Manfredonia (Collaborazione)
Peppe Voltarelli

Musiche:
Banda Osiris
Salvatore De Siena
Amerigo Sirianni
Piero Guerrera
Antonio Albanese

Montaggio:
Cecilia Zanuso

Costumi:
Roberto Chiocchi

Scenografia:
Marco Belluzzi

Fotografia:
Roberto Forza

Suono:
Marco Grillo

Casting:
Francesco Vedovati

Produttore:
Domenico Procacci

Organizzatore Generale:
Gianluca Leurini

Supervisore alla Produzione:
Claudio Zampetti

Produttore Delegato:
Laura Paolucci

Produttore Delegato:
Andrea Salerno

Acconciature:
Teresa Di Serio

Qualunquemente


Regia: Giulio Manfredonia
Anno di produzione: 2011
Durata: 96'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: Fandango; in collaborazione con Rai Cinema
Distributore: 01 Distribution
Data di uscita: 21/01/2011
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Fandango Press Office / 01 Ufficio Stampa / Claudia Tomassini & Associates
Vendite Estere: Fandango Portobello
Titolo originale: Qualunquemente
Altri titoli: Whatsoeverly - Jakiśtam

Recensioni di :
- "Qualunquemente": Cetto La Qualunque, imprenditore corrotto, tanto apprezzato dal pubblico televisivo

Sinossi: Perch Cetto La Qualunque torna in Italia dopo una lunga latitanza all'estero? E stata una sua scelta? O qualcuno trama nellombra? Con lui rientrano anche una bella ragazza di colore ed un bambina di cui non riesce a ricordare il nome: la sua nuova famiglia. Al ritorno in patria Cetto ritrova il fidato braccio destro Pino e la famiglia di origine: la moglie Carmen e il figlio Melo. Ovviamente far convivere il tutto non sar facile. I suoi vecchi amici lo informano che le sue propriet sono minacciate da una inarrestabile ondata di legalit che sta invadendo la loro cittadina. Le imminenti elezioni potrebbero avere come esito la nomina a sindaco di Giovanni De Santis, un pericoloso paladino dei diritti. Cos, Cetto, dopo una lunga e tormentata riflessione in compagnia di simpatiche ragazze non ha dubbi e decide di salire in politica per difendere la sua citt. La campagna elettorale pu cominciare

Sito Web: http://www.partitodupilu.it

Ambientazione: Roma / Lamezia Terme (CZ) / Scilla (RC) / Palmi (RC)

"Qualunquemente" stato sostenuto da:
Calabria Film Commission
Ministero per i Beni e le Attivit Culturali (MiBAC) (Interesse Culturale)


Libri correlati:
"Qualunquemente. DVD. Con libro"
di Giulio Manfredonia, collana Le Nuvole, 2011
Un imprenditore corrotto, depravato e ignorante che disprezza la natura, la democrazia e le donne torna in Italia dopo una lunga latitanza. Decide di entrare in politica per fermare l'avanzata della legalit e difendere i propri interessi. Con un brivido difficilmente immaginabile otto anni fa, all'epoca della nascita del personaggio di Cetto La Qualunque, Antonio Albanese ci fa provare ancora una volta la vertigine della finzione superata dalla realt. "Qualunquemente" uno studio antropologico sulla realt italiana, uno specchio in cui l'indole profonda di un popolo rischia di ritrovare le proprie forme pi ambigue e pericolose, plasmate da secoli di atavica allergia alle regole di convivenza civile. "Una risata vi seppellir," diceva uno degli slogan pi riusciti del Sessantotto: non ci resta che continuare a credere nella Grande Utopia. Nel libro: una conversazione tra Fabio Fazio, Antonio Albanese e Gian Antonio Stella; le dichiarazioni del regista, di Albanese e di Cetto La Qualunque; un'antologia di studi e approfondimenti sulle radici politiche del Qualunquismo, il potere della propaganda e il disastro dell'abusivismo edilizio nel nostro paese.
prezzo di copertina: 17,90

Acquistalo su € 15.22



Note:
Cetto La Qualunque un imprenditore calabrese corrotto, depravato e ignorante che disprezza la natura, la democrazia e soprattutto le donne, di cui promette ai suoi sostenitori grande abbondanza. Il suo motto pi pilu e cemento armato.
Il personaggio nato in Rai nel 2003 allinterno del programma "Non c problema", ha raggiunto il grande consenso del pubblico con la Gialappas band nel programma "Mai dire domenica" e nelle ultime stagioni ospite del programma di Fabio Fazio "Che tempo che fa".
La canzone "Qualunquemente (Onda Calabra)", presente nel film una rilettura di Cetto La Qualunque del brano Onda Calabra del gruppo Il Parto delle Nuvole Pesanti ed cantata da Antonio Albanese.


Video


Foto