Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi
locandina di ""

Cast

Con:
Letizia Battaglia (Fotografa)
Francesco "Ciccio" Mira (Organizzatore di Feste di Piazza)
Margherita Mannino (Produttore di Feste di Piazza)
Cristian Miscel (Cantante Neomelodico)
Franco Zecchin (Fotografo)

Soggetto:
Franco Maresco
Claudia Uzzo

Sceneggiatura:
Franco Maresco
Claudia Uzzo
Francesco Guttuso (Collaborazione)
Giuliano La Franca (Collaborazione)
Uliano Greca (Editor)

Musiche:
Salvatore Bonafede

Montaggio:
Edoardo Morabito
Francesco Guttuso

Costumi:
Nicola Sferruzza

Scenografia:
Nicola Sferruzza

Fotografia:
Tommaso Lusena de Sarmiento

Suono:
Luca Bertolin (Presa Diretta e Montaggio)

Aiuto regista:
Francesco Guttuso
Giuliano La Franca

Disegni e Animazioni:
Francesco Tagliavia

Consulenza Giornalistica:
Giuseppe Lo Bianco

Organizzatore Generale:
Roberto Gambacorta

Direttore di Produzione:
Ugo Polizzi

Location Manager:
Giuseppe Nangano

Produttore associato:
Daniele Moretti

Produttore associato:
Marco Milone

Produttore associato:
Luca Formenton

Produttore associato:
Stefano Casertano

Produttore associato:
Paolo Benzi

Produttore associato:
Pietro Marcello

La Mafia non è più quella di una Volta


Regia: Franco Maresco
Anno di produzione: 2019
Durata: 105'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Ila Palma, Dream Film; in collaborazione con Tramp LTD, Moretti & Petrassi Holding, Amateru, Il Saggiatore, Daring House, Okta Film, Avventurosa
Distributore: Istituto Luce
Data di uscita: 12/09/2019
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Gabriele Barcaro / Ufficio Stampa Cinecittà Luce
Vendite Estere: Fandango Portobello
Titolo originale: La Mafia non è più quella di una Volta

Recensioni di :
- VENEZIA 76 - Oggi "La mafia non è più quella di una volta"

Sinossi: Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, Franco Maresco decide di realizzare un nuovo film. Per farlo, trova impulso in un suo recente lavoro dedicato a Letizia Battaglia, la fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia, definita dal New York Times una delle “undici donne che hanno segnato il nostro tempo”. A Letizia, Maresco sente il bisogno di affiancare una figura proveniente dall’altra parte della barricata: Ciccio Mira, già protagonista nel 2014 di Belluscone. Una storia siciliana. “Mitico” organizzatore di feste di piazza, nei pochi anni che separano i due film Mira sembra cambiato, forse cerca un riscatto, come uomo e come manager, al punto da organizzare un singolare evento allo Zen di Palermo, “I neomelodici per Falcone e Borsellino”. Eppure le sue parole tradiscono ancora una certa nostalgia per “la mafia di una volta”. Intanto, visitando le celebrazioni dei martiri dell’antimafia, il disincanto di Maresco si confronta con la passione di Battaglia.

"" è stato sostenuto da:
MIBACT
Regione Siciliana (Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo - Ufficio Speciale Cinema)
Sicilia Film Commission
Sensi Contemporanei Cinema e Audiovisivo


Video


Foto