I viaggi di Roby
locandina di "Assolo"

Cast

Interpreti:
Laura Morante (Flavia)
Francesco Pannofino (Gerardo)
Marco Giallini (Mauro)
Piera Degli Esposti (Dottoressa Grünewald)
Carolina Crescentini (Ilaria)
Donatella Finocchiaro (Evelina)
Angela Finocchiaro (Valeria)
Gigio Alberti (Willi)
Lambert Wilson (Michele)
Antonello Fassari (Istruttore di guida)
Emanuela Grimalda (Giusi)
Eugenia Costantini (Giovanna)
Edoardo Pesce (Istr. Guida anni’90)
Giovanni Anzaldo (Nicola - figlio di Gerardo)
Filippo Tirabassi (Stefano – figlio di Willi)
Alessandro Cosentini

Soggetto:
Laura Morante
Daniele Costantini

Sceneggiatura:
Laura Morante
Daniele Costantini

Musiche:
Nicola Piovani

Montaggio:
Esmeralda Calabria

Costumi:
Agata Cannizzaro

Scenografia:
Luca Merlini

Fotografia:
Fabio Zamarion

Produttore:
Luigi Musini
Olivia Musini
Renato Ragosta

Collaborazione alla regia:
Daniele Costantini

Assolo


Regia: Laura Morante
Anno di produzione: 2015
Durata: 97'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: Cinemaundici, ElaFilm
Distributore: Warner Bros Pictures Italia
Data di uscita: 05/01/2016
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Biancamano Comunicazioni srl / Warner Bros Pictures Italia Ufficio Stampa
Titolo originale: Assolo

Recensioni di :
- ASSOLO - La Masturbazione comincia a Cinquant'anni

Sinossi: A più di cinquant’anni, Flavia affronta per la prima volta la vita da single, dopo due matrimoni dai quali ha avuto due figli, e un’ultima burrascosa relazione con un uomo irrimediabilmente sposato. L’impresa, non facile per qualunque donna, si rivela particolarmente ardua per lei, afflitta da un’insicurezza patologica, che l’ha resa dipendente da tutti: dagli ex mariti, dai figli, da amiche più o meno dispotiche, e dalle due mogli degli ex mariti, insuperabili modelli femminili, che Flavia si sforza di emulare. Il suo accidentato percorso verso l’autonomia e il recupero della propria autostima, sotto la guida della sua psicanalista, passa per gli innumerevoli tentativi di ottenere la patente e i goffi approcci alla pratica dell’autoerotismo. Al contempo, Flavia cerca conforto al vuoto sentimentale nel quale si dibatte, attraverso il rapporto con la cagnetta dei vicini e accettando con riluttanza le rozze avances di un impresentabile collega di lavoro.

"Assolo" è stato sostenuto da:
MIBACT: 250.000 euro (Film riconosciuto di interesse culturale)


Video


Foto