Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

"Cimap! Cento Italiani Matti a Pechino" di Giovanni
Piperno vince il Premio Libero Bizzarri 2009


"Cimap! Cento Italiani Matti a Pechino" premiato come Migliore Documentario alla 16° edizione del Premio Libero Bizzarri DocFilmFest. Il Premio Speciale della Giuria va a "Isola Nuda" di Debora Inguglia. Migliore opera prima è "Hijos del Sol" del regista toscano Alessandro Ferroni.



Una scena di "Cimap! Cento Italiani Matti a Pechino"
Sono stati assegnati dalla giuria composta dagli allievi dell'Accademia Internazionale del Documentario "Libero Bizzarri" (che si avvarrà della supervisione tecnico/artistica di Francesco Calogero) i premi della 16° edizione del Premio Libero Bizzarri DocFilmFest.
Il riconoscimento come migliore documentario è stato assegnato a Cimap! Cento Italiani Matti a Pechino di Giovanni Piperno, che descrive il viaggio in treno di 77 malati mentali e 130 tra operatori, psichiatri, familiari e volontari, da Venezia a Pechino, passando per Ungheria, Ucraina, Russia e Mongolia. Secondo premio ex-aequo a "L’Infame e Suo Fratello" di Luigi Maria Perotti e "Noi Che Siamo Ancora Vive" di Daniele Cini, quest'ultima opera già premio come migliore documentario ai Globi d'Oro 2009.

Il Premio Speciale della Giuria è stato vinto da "Isola Nuda" di Debora Inguglia, documentario sulla discriminazione verso gli omosessuali. Due le menzioni speciale, attribuite dai giurati a "Operai di Pietro Balla e Monica Repetto ed a "Pinuccio Lovero. Sogno di una Morte di Mezza Estate" di Pippo Mezzapesa.

Il premio “Andrea Pazienza” per le migliori e più innovative soluzioni tecnico-stilistiche è stato vinto "Diario di uno Scuro" realizzato della Fluid Video Crew, composta da Davide Barletti, Lorenzo Conte, Edoardo Cicchetti e Mattia Mariani, sulla vita del boss pugliese della Sacra Corona Unita Antonio Perrone e di sua moglie Daniela.

La giuria ha, infine, assegnato un premio speciale alla migliore opera prima ad "Hijos del Sol" del regista toscano Alessandro Ferroni.

I vincitori della 16° edizione del Premio Libero Bizzarri DocFilmFest

Premio Bizzarri DocFilmFest – Academy Inn
Cimap! Cento Italiani Matti a Pechino di Giovanni Piperno
Motivazione: Per la capacità di emozionare, raccontare, restituire dignità di persona ai malati di mente, in un documentario che sa narrare una storia che è anche una metafora: un viaggio oltre i confini tra gli stati e allo stesso tempo un viaggio oltre il confine tra il sano e il malato.

Secondo Premio (ex-aequo)
L’Infame e Suo Fratello di Luigi Maria Perotti
Noi Che Siamo Ancora Vive di Daniele Cini

Premio “Andrea Pazienza” Migliori e Più Innovative Soluzioni Tecnico-Stilistiche
Diario di uno Scuro della Fluid Video Crew

Premio Speciale della Giuria
Isola Nuda di Debora Inguglia

Menzioni Speciali della Giuria
Operai di Pietro Balla e Monica Repetto
Pinuccio Lovero. Sogno di una Morte di Mezza Estate di Pippo Mezzapesa

Menzione Speciale Migliore Opera Prima
Hijos del Sol di Alessandro Ferroni

Premio Migliore Produzione
Silvia Scerrino per Isola Nuda di Debora Inguglia

Premio Bizzarri/Cinema
Giuseppe Piccioni

Premio Bizzarri/Anniversary
Carlo Delle Piane

Premio Bizzarri/Giornalismo
Romano Tamberlich

12/07/2009, 18:25

Simone Pinchiorri