I viaggi di Roby
locandina di "Viva la Libertà"

Cast

Interpreti:
Toni Servillo (Enrico Oliveri/Giovanni Ernani)
Valerio Mastandrea (Andrea Bottini)
Valeria Bruni Tedeschi (Danielle)
Michela Cescon (Anna)
Anna Bonaiuto (Evelina Pileggi)
Eric Trung Nguyen (Mung)
Judith Davis (Mara)
Andrea Renzi (De Bellis)
Gianrico Tedeschi (Furlan)
Massimo De Francovich (Presidente)
Renato Scarpa (Arrighi)
Lucia Mascino (Contestratrice)
Giulia Andò (Hostess)
Stella Kent (Helene)

Soggetto:
Roberto Andò
Angelo Pasquini

Sceneggiatura:
Roberto Andò
Angelo Pasquini

Musiche:
Marco Betta
Orchestraccia

Montaggio:
Clelio Benevento

Costumi:
Lina Nerli Taviani

Scenografia:
Giovanni Carluccio

Fotografia:
Maurizio Calvesi

Suono:
Fulgenzio Ceccon

Produttore:
Angelo Barbagallo

Acconciature:
Marco Perna

Acconciature:
Carlo Barucci

Viva la Libertà


Regia: Roberto Andò
Anno di produzione: 2013
Durata: 94'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico/politico
Paese: Italia
Produzione: BI. BI. Film, Rai Cinema; in collaborazione con BNL Gruppo BNP Paribas
Distributore: 01 Distribution
Data di uscita: 14/02/2013
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Studio Nobile Scarafoni / 01 Ufficio Stampa
Titolo originale: Viva la Libertà
Altri titoli: Notizie dall'Italia

Recensioni di :
- "Viva la Libertà" di Roberto Andò: una parabola politica
- I MIGLIORI FILM DEL 2013 PER CINEMAITALIANO.INFO
- VIVA LA LIBERTA' - La follia al servizio della politica

Sinossi: Il segretario del principale partito d’opposizione, Enrico Oliveri, è in crisi. I sondaggi per l’imminente competizione elettorale lo danno perdente. Una notte, dopo l’ennesima contestazione, Oliveri si dilegua, lasciando un laconico biglietto. Negli ambienti istituzionali e del partito, fioccano le illazioni, mentre la sua eminenza grigia, Andrea Bottini e la moglie, Anna, continuano ad arrovellarsi sul perché della fuga e sulla possibile identità di un eventuale complice. È Anna a evocare il fratello gemello del segretario, Giovanni Ernani, un filosofo geniale, segnato dalla depressione bipolare. Andrea decide di incontrarlo e ne resta talmente affascinato da iniziare a vagheggiare un progetto che ha la trama di un pericoloso azzardo.
Così, d’improvviso, un bel giorno, il segretario riappare sulla scena: inizia a parlare una lingua diversa, poetica e lucida, che colpisce, sorprende. Le quotazioni del partito riprendono a salire, mentre l’opinione pubblica e le piazze tornano a infiammarsi d’entusiasmo. Nel rapido succedersi di eventi che caratterizza la campagna elettorale, il segretario diventa oggetto di una ammirazione senza precedenti. Ma qualcuno, dal suo nascondiglio segreto, ne segue i movimenti, in attesa…

Così, d’improvviso, un bel giorno, il segretario riappare sulla scena: inizia a parlare una lingua diversa, poetica e lucida, che colpisce, sorprende. Le quotazioni del partito riprendono a salire, mentre l’opinione pubblica e le piazze tornano a infiammarsi d’entusiasmo. In breve, nel rapido succedersi di eventi che caratterizza la campagna elettorale, il segretario diventa oggetto di una ammirazione senza precedenti. Ma qualcuno, dal suo nascondiglio segreto, ne segue i movimenti, in attesa…

Ambientazione: Roma / Francia

"Viva la Libertà" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC)
Regione Lazio (Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo)


Libro sul film "Viva la Libertà":
"Il Trono Vuoto"
di Roberto Andò, 180 pp, Bompiani, collana Narratori Italiani, 2012
Premio Campiello Opera Prima 2012. Il segretario del maggiore partito d'opposizione, Salvatore Oliveri, dopo il crollo dei sondaggi e l'ennesima, violenta, contestazione, decide di scomparire e si rifugia in segreto a Parigi, in casa di un'amica che non vede da trent'anni, Danielle, una segretaria di edizione conosciuta all'epoca in cui ancora accarezzava l'idea di fare il regista. Unici, e parziali, depositari della scomoda verità, Andrea Bottini, collaboratore di Oliveri, e Anna, la moglie dell'onorevole, in realtà continuano ad arrovellarsi sul perché della fuga e sulla possibile identità di un eventuale complice. Bottini propone ad Anna di usare il fratello gemello di Oliveri, un filosofo geniale segnato da una depressione bipolare, come sostituto dello scomparso. Il filosofo si trasferirà a casa sua, avviando uno strano mènage e un'involontaria carriera politica. Un affresco sull'Italia di oggi, una favola filosofica sulla politica e i misteri della vita.
prezzo di copertina: 17,00


Libro sul film "Viva la Libertà":
"La memoria degli altri. Il cinema di Roberto Andò"
di Marco Olivieri, 140 pp, 2013
Questa prima monografia dedicata al cinema di Roberto Andò illustra la peculiarità di un autore rigoroso che nei suoi film, da Diario senza date (1995) a Viva la libertà (2013), ha costruito un percorso coerente e originale mettendo in scena la “memoria degli altri”, un intreccio appassionante di destini individuali e collettivi. Il libro contiene, oltre alle analisi dei singoli film, un intervento dello stesso regista che ripercorre le tappe della sua vita e della sua carriera.
prezzo di copertina: 15,00

Acquistalo su € 14.45



Video


Foto