Meno di 30
I Viaggi di Robi
locandina di "Tornare Indietro"

Cast

Interpreti:
Massimo Wertmuller (Stefano Faenza)
Ugo Piva (Stefano Adolescente)
Gianfranco Jannuzzo (Gino Jacona)
Giorgio Faletti (Don Rossi)
Enrico Gallì (Gino Adolescente)
Giusi Cataldo (Luisa Carreri)
Danila Stalteri (Luisa Adolescente)
Lele Nucera (Rocco Mittica)
Francesco Venditti (Sarvu)
Toto Crescenzi (Zio Mico)
Sara Cosmi (Fimmina)
Manuela Rispoli (Rossana)
Rosa Pianeta (Rossana Adulta)
Emiliana Franzoni (Zia di Stefano)
Roberto Piero (Portiere dell'Hotel)
Grazia Sotira (Prima Amica di Luisa)
Suellen Saraco (Seconda Amica di Luisa)
Angela Costa (Giornalista TV Locale)
Vincenzo Prologo (Papa' di Rossana)
Carmelo Bonanno (Brigadiere)
Ana Maria Pedroso (Autostoppista)
Lucia Avello (Moglie di Don Rossi)
Stefano Palmanova (Studente)
Antonio Rodi (Studente)
Silvio Calabria (Studente)
Domenico Romeo (Studente)
Domenico Bova (Studente)
Vincenzo Bova (Studente)
Annarita Del Piano (Mamma di Rocco)

Soggetto:
Renzo Badolisani
Domenico Rafele

Sceneggiatura:
Renzo Badolisani
Domenico Rafele

Musiche:
Paolo Vivaldi
Orchestra di Roma

Montaggio:
Renzo Badolisani

Costumi:
Enrica Barbano

Scenografia:
Guido Josia

Fotografia:
Sebastiano Celeste

Suono:
Benito Alchimede
Massimiliano Prezioso

Aiuto regista:
Maurizio Lucchini
Malcolm Occhetto

Produttore:
Angelo Saragò

Tornare Indietro


Regia: Renzo Badolisani
Anno di produzione: 2001
Durata: 102'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Horus Cinematografica; in collaborazione con Rai Cinema
Distributore: Orango Film Distribuzione
Data di uscita: 08/11/2002
Titolo originale: Tornare Indietro
Altri titoli: A Glimpse of Yesterday

Sinossi: Un pittore torinese, Stefano Faenza, arriva a Reggio Calabria in occasione di una personale organizzata in suo onore nella Locride.Dietro questa iniziativa c’è un suo compagno di scuola, Gino Jacona, oggi assessore alla cultura; durante il viaggio, sulla statale 106, che lo porta dall’aeroporto al paese, Stefano ricorda il periodo passato in questa regione nei premi anni ’70.
Nel 1971, Stefano, per una serie di congetture familiari va a finire l’anno scolastico (III° media) da Torino, dove è nato e risiede con la famiglia, in un paesino (lo stesso paese dove oggi si tiene la mostra) sperduto della Locride, dove vive una zia sposata ad un calabrese.
Il passaggio dalla grande città del nord al piccolo paesino del sud è duro, infatti, in un primo momento, il ragazzo, rifiuta tutto e tutti e cerca di fuggire. Poi, grazie ad una ragazza, Luisa Carreri, innamorata di lui, e grazie all’amicizia con un suo compagno di classe, Rocco Mittica (appartiene ad una famiglia coinvolta in una faida, ed è a sua volta innamorato di Luisa), scopre una dimensione che non conosceva: quella della terra, e i suoi valori profondi, e diventa, a suo modo, “calabrese”. In mezzo a loro c’è anche una pistola, che finisce, col sparare qualcuno…
Al vernissage ci sono molte persone che avevano conosciuto Stefano. E c’è anche Luisa. I due si hanno modo di riparlarsi dopo tanti anni e grazie a lei, Stefano, riesce a superare il ricordo che lo opprimeva, e pacificarsi con se stesso e col proprio passato.

Sito Web: http://www.mediatime.net/tornareindietro

Ambientazione: Gioiosa Jonica (RC) / Roccella Jonica (RC) / Reggio Calabria (aeroporto) / Roma (Cinecittà Studios)

Periodo delle riprese: 6 settimane, come da piano di produzione, cinque in Calabria e una a Roma presso gli Studios

"Tornare Indietro" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC)


Note:
I quadri sono di Stefano Faravelli.
Dialoghi di Renzo Badolisani.


Video


Foto