I Viaggi Di Roby
Lina Wertmüller

14/08/1928
Roma, Italia

Altro


Lina Wertmüller


Filmografia dal 2000:
2021 » doc Ennio: The Maestro: partecipazione
2021 » doc Opera Prima: partecipazione
2020 » doc Donna di Quadri: partecipazione
2020 » doc Fellinopolis: partecipazione
2018 » doc Roma Kaput Mundi: partecipazione
2016 » doc Acqua e Zucchero. Carlo Di Palma, i Colori della Vita: partecipazione
2016 » doc Così Parlò De Crescenzo: partecipazione
2015 » doc Lina Wertmuller - Dietro gli Occhiali Bianchi: partecipazione
2015 » doc Sergio Corbucci - L'Uomo che Ride: partecipazione
2014 » doc Roma, Napoli, Venezia… in un Crescendo Rossiniano: regia, soggetto, sceneggiatura
2013 » doc Registe. Dialogando su una Lametta: partecipazione
2013 » doc Tutte le Storie di Piera: partecipazione
2011 » doc Case Chiuse: partecipazione
2011 » doc Noi c'eravamo: partecipazione
2010 » doc L'Ultimo Gattopardo: Ritratto di Goffredo Lombardo: partecipazione
2009 » doc L’Uomo dalla Bocca Storta: partecipazione
2008 » doc Come Diventai Alida Valli: partecipazione
2008 » Mannaggia la Miseria: regia, soggetto, sceneggiatura
2008 » doc Venezia'68: partecipazione
2006 » doc Marcello Una Vita Dolce: partecipazione
2004 » Peperoni Ripieni e Pesci in Faccia: regia, sceneggiatura
2003 » doc L'Ultima Sequenza: partecipazione
2002 » doc Federico Fellini: partecipazione
2001 » Francesca e Nunziata: regia, sceneggiatura
2001 » doc ISA 9000: partecipazione

Biografia:
Lina Wertmüller, nata a Roma nel 1928, è una regista e sceneggiatrice italiana nota per le sue commedie incentrate sull'eterna battaglia dei sessi e sulla contemporaneità politica e sociale problemi. Nel 1977 è stata la prima donna a ricevere una nomination all'Oscar come miglior regista. Lina Wertmüller si è diplomata all'Accademia di Teatro di Roma nel 1951 e poi ha svolto vari lavori come burattinaia, attrice, direttrice di scena e scrittrice. È stata assistente di Federico Fellini, lavorando in particolare al classico Otto e mezzo. Ha poi scritto e diretto il suo primo film, I basilischi (1963). In quel periodo strinse un’amicizia con l'attore Giancarlo Giannini, che reciterà nella maggior parte dei suoi film successivi. Lina Wertmüller ha raggiunto la fama internazionale con il suo quinto film, Mimi metallurgico ferito nell'onore (1972), una satira sull'ipocrisia sessuale e sui mutamenti dei costumi sociali. Il suo film successivo fu Film d’amore e d’anarchia… (1973), su un anarchico combattuto tra il suo complotto per assassinare Benito Mussolini e il suo amore per una prostituta che gli offre rifugio in un bordello di Roma. I due film più belli della Wertmüller sono stati senz’altro Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto (1974), una spiritosa commedia in cui un povero marinaio stabilisce il suo dominio su una donna ricca e altezzosa mentre sono abbandonati su un'isola deserta, e Pasqualino Settebellezze (1975), un film su un dandy italiano che deve tradire tutti i valori morali mentre cerca di sopravvivere alla seconda guerra mondiale e al suo internamento in un campo di sterminio nazista. Per quest'ultimo film Lina Wertmüller ha fatto la storia con lacinema reborn sua nomination all'Oscar come miglior regista.
(ultima modifica: 13/03/2021)

Sito Web: http://www.linawertmuller.com