Meno di 30
I Viaggi di Robi

MAGNIFICA PRESENZA - Elio Germano e i suoi strani inquilini


Il nuovo film di Ozpetek racconta la vicenda di un giovane che riesce a incontrare gli strani spiriti che abitano la sua casa. Una compagnia teatrale degli anni 40 al completo che lo aiuta ad affrontare i suoi problemi personali. Senza andare troppo a fondo, il film apre molte porte senza riuscire a chiuderle tutte nel modo migliore. Oltre a Germano, Margherita Buy, Giuseppe Fiorello, Paola Minaccioni, Vittoria Puccini e Andrea Bosca gli interpreti principali.


MAGNIFICA PRESENZA - Elio Germano e i suoi strani inquilini
Riparte la ricerca di Ferzan Ozpetek, la caccia a quel personaggio misterioso che pu fare da miccia per una storia. Come ne "Le fate Ignoranti", ne "La finestra di fronte" o in "Cuore sacro" il meccanismo quello: cercare qualcuno che dovrebbe risolverci l'enigma.

Chi sono gli strani personaggi che abitano la casa di Pietro (Elio Germano), perch sono morti e perch e non sanno di esserlo?

"Magnifica Presenza" ribadisce, pi che altro, le doti di Ferzan Ozpetek nello scegliere e dirigere gli attori, ma anche la sua voglia di provare a cercare nuovi temi e contesti in cui ambientare i suoi film, lasciando intatti i meccanismi e i personaggi. La ricerca di qualcuno, come detto, ma anche di se stessi, fino a capire da che parte stare, o forse no.

Ozpetek, anche grazie all'interpretazione di Elio Germano e di tutto il cast, riesce a cucinare delle novit con i soliti ingredienti, dando ogni volta, almeno al primo assaggio, la sensazione di sapori differenti. Il suo "Magnifica Presenza" divertente ma, riflettendoci, ha qualcosa di gi visto; ricorda i suoi altri film gi citati per la ricerca del personaggio misterioso, e per alcuni caratteri ricorrenti, ma anche "Fantasmi a Roma" o "Giulietta degli Spiriti".

12/03/2012, 14:45

Stefano Amadio