Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi

L'Aquila Bella Mé


Regia: Pietro Pelliccione, Mauro Rubeo
Anno di produzione: 2009
Durata: 70'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Vivo film, Minollo Film, Relief; in collaborazione con The Blog TV, Woolrich
Distributore: Vivo Film
Data di uscita: n.d.
Formato di ripresa: Mini DV
Formato di proiezione: 35mm e Beta Digital PAL, colore
Ufficio Stampa: Studio Morabito
Vendite Estere: Vivo Film
Titolo originale: L'Aquila Bella Mé
Altri titoli: My Sweet Aquila

Recensioni di :
- Ad un anno dal terremoto in Abruzzo i racconti di vita in "L'Aquila Bella Mè" di Mauro Rubeo e Pietro Pelliccione
- "Immota Manet" e "L'Aquila Bella Mè": due documentari per non dimenticare il terremoto in Abruzzo

Sinossi: L'Aquila bella mè è la prima parte di un lungo diario filmato, una documentazione sul medio-lungo periodo, sei mesi o forse un anno, che si propone di raccontare la dura e complessa storia della ricostruzione della città de L’Aquila, colpita nella notte tra il 5 e il 6 aprile scorso da un violentissimo terremoto.
A L’Aquila, questo semisconosciuto ma importante angolo d’Italia, dopo quella notte sono passate migliaia di telecamere. Il gruppo di lavoro di questo progetto però ha qualcosa di diverso: gli autori, i giovani filmmakers Pietro Pelliccione e Mauro Rubeo, la responsabile di produzione Francesca Tracanna, gli operatori Michele Buo e Flavio Paolilli Treonze, a L’Aquila sono cresciuti e hanno vissuto…Hanno formato una piccola ma agguerrita troupe che vive nel tessuto sociale della città e come nessun altro cineasta, forse, può raccontare il “fuoricampo” di quello che è successo e sta accadendo dopo la catastrofe; perché filma la realtà dal ventre delle sue stesse macerie, perché in gioco è il futuro della loro città, delle loro famiglie, dei loro amici, delle loro case e scuole, delle loro montagne.
Questo work in progress costituisce il racconto dei primi tre mesi (il giorno 1, il giorno 2, i funerali di stato, il dolore e i dubbi sulla gestione dell’emergenza, i comitati per la ricostruzione, la vita nelle tendopoli, la città militarizzata per l’approssimarsi del G8); sarà seguito da una breve preview di materiali relativi ai mesi successivi, che troveranno posto negli altri episodi in cui si modulerà il progetto.

Ambientazione: Aquila / Bazzano (AQ) / Onna (AQ) / San Nicandro (AQ) / Sant'Eusanio Forconese (AQ) / Collemaggio (AQ) / Pile (AQ) / San Gregorio (AQ) / Centi Colella (AQ) / Villa Sant'Angelo (AQ) / Roma / Calascio (AQ) / Bariliano (AQ) / San Demetrio (AQ) / Teramo / Roseto degli Abruzzi (TE)

Periodo delle riprese: 8 aprile 2009 - 16 giugno 2009

"" è stato sostenuto da:
Unione Circoli Cinematografici ARCI - UCCA
Roma & Lazio Film Commission
Abruzzo Film Commission


Video


Foto