Toscana Filmmakers Festival 2021
I Viaggi Di Roby
locandina di "Fiamme di Gadda. A Spasso con l'Ingegnere"

Fiamme di Gadda. A Spasso con l'Ingegnere


Director: Mario Sesti
Year of production: 2013
Durata: 72'
Tipology: documentario
Genres: biografico
Country: Italia
Produzione: Combo Film
Distributore: Istituto Luce
Data di uscita: 21/05/2013
Aspect Ratio: HD
Formato di proiezione: HD, colore e bianco/nero
Press office: Studio Cri&Gio, promozione e comunicazione
Titolo originale: Fiamme di Gadda. A Spasso con l'Ingegnere

Recensioni di :
- FIAMME DI GADDA - Mario Sesti racconta l'ingegnere

Storyline: Un gigante della letteratura italiana del ‘900. Un a biografia carica di dolore, stupore, sgomento e incantamento per la vita.
Un’opera che è uno dei più originali, sterminati e poliedrici laboratori linguistici della letteratura moderna: la silhouette dell’ingegnere più celebre della letteratura italiana è, da una parte, un menhir ciclopico che ha fatto della letteratura un universo nuovo, magmatico e sorprendente: un’impresa che, per certi versi, per vastità e radicalità non è dissimile dal lavoro sulla lingua italiana di un Dante o di un Boccaccio. Dall’altra è un prisma monolitico attraverso il quale è possibile leggere le grandi configurazioni della nostra storia (la grande guerra, il fascismo, la ricostruzione, la nascita dell’Italia contemporanea) ma anche della nostra soggettività (la scoperta dell’inconscio, la scissione dell’Io e i traumi dell’infanzia). Nei suoi racconti e nei suoi romanzi la scrittura produce quantità improvvise e vivide di drammaticità e comicità, affreschi grotteschi e meditazioni metafisiche, comicità popolare ed enigma psichico.
Come raccontare Carlo Emilio Gadda, oggi, a quarant’anni dalla sua morte (che ricorrono proprionel 2013)?

Note:
Il film documentario "Fiamme di Gadda. A spasso con l’ingegnere", prodotto da Flavia Parnasi per Combo Produzioni e con MaMa Studio, scritto e diretto da Mario Sesti, lo fa con:
- con la rievocazione di un tragitto che Gadda fece per molti anni, soprattutto la domenica, a Roma, da Piazza Cavour fino a Piazza Mazzini, per la prima volta raccontato in minuti dettagli da Maurizio Barletta, critico teatrale e scrittore, che frequentò a lungo Gadda da bambino e da adolescente e che spesso era mandato a intercettare lo scrittore nel suo percorso dal padre, che
era diventato intimamente amico di Gadda durante la guerra e dal quale Gadda veniva spesso invitato la domenica: lo spettatore ripercorrerà quel tragitto insieme al film;
- con testi originali che raccontano vita e opere dello scrittore, recitati da Sergio Rubini;
- con testimonianze di studiosi e appassionati conoscitori, come Paola Italia, che ha lavorato più a lungo di chiunque altro sulle carte degli archivi dello scrittore milanese, e come Fabrizio Gifuni, autore attore teatrale che a Gadda ha dedicato cruciali messe in scena e che di Gadda ha fatto straordinarie letture;
- con la lettura pubblica che un attore, Pino Calabrese, ha fatto al Teatro Valle Occupato di un racconto, “L’incendio di Via Keplero”, incluso nell
a raccolta Accoppiamenti giudiziosi;
- con animazioni originali e foto, molte completamente inedite, di Gadda e della sua famiglia e con alcuni frammenti di un super8, completamente in editi, nel quale lo scrittore appare in compagnia della famiglia di Giuseppina Liberati, la governante che si prese cura di lui negli ultimi anni e che erediterà i diritti della sua opera.


Video


Foto