Rome International Documentary Festival
I Viaggi Di Roby
locandina di "Fedelta'"

Cast

Interpreti:
Michele Riondino (Carlo Pentecoste)
Lucrezia Guidone (Margherita Verna)
Carolina Sala (Sofia Casadei)
Leonardo Pazzagli (Andrea)
Maria Paiato (Anna)
Gianluca Gobbi (Luca)
Elisa Di Eusanio (Eva)
Maurizio Donadoni (Paolo Pentecoste)
Luisa Maneri (Loretta Pentecoste)
Sara Magalotti (Silvia Pentecoste)
Leonardo Carradori (Lorenzo)
Maurizio Lastrico (Marco)
Sara Lazzaro (Giulia)
Lorenzo Aloi (Leonardo)
Camilla Carniello (Lara)
Federico Fazioli (Rettore Università)
Giovanni Crozza Signoris (Jacopo)
Eugenio di Fraia (Filippo)
Alice Arcuri (Gioia)
Giovanni Crozza (Edo)

Soggetto:
Marco Missiroli

Sceneggiatura:
Alessandro Fabbri
Elisa Amoruso
Laura Colella

Musiche:
Teho Teardo

Montaggio:
Lorenzo Peluso
Francesco Garrone
Natalie Cristiani

Costumi:
Gaia Calderone

Scenografia:
Giada Esposito

Fotografia:
Gian Enrico Gogò Bianchi

Suono:
Denny De Angelis (presa diretta)

Casting:
Claudia Mignosi

Aiuto regista:
Chiara Della Longa

Produttore:
Angelo Barbagallo
Matilde Barbagallo

Produzione esecutiva:
Gianfranco Barbagallo

Produzione esecutiva:
Maria Panicucci

Delegata di produzione:
Alessandra Grilli

Segretaria di edizione:
Giulia Albano

Direttrice di produzione:
Chrystelle Robin

Fedelta'


Director: Andrea Molaioli, Stefano Cipani
Year of production: 2022
Durata: 6 x 40'
Tipology: web-serie
Country: Italia
Produzione: Bibi Film TV; in collaborazione con Netflix
Distributore: Netflix
Data di uscita: 14/02/2022
Press office: Netflix
Titolo originale: Fedelta'

Storyline: La storia di fedeltà coniugale di una giovane coppia, che affronta le conseguenze di un presunto tradimento, ampliando la riflessione del concetto stesso di “fedeltà”, oltre quello della dinamica d’amore a due.

Ambientazione: Milano / Rimini / Roma

Periodo delle riprese: Dall'8 febbraio 2021

Libro sul film "Fedelta'":
"Fedelta'"
di Marco Missiroli, 232 pp, Einaudi, collana Supercoralli, 2019
«Che parola sbagliata, amante. Che parola sbagliata, tradimento».
Siamo sicuri che resistere a una tentazione significhi essere fedeli? E se quella rinuncia rappresentasse il tradimento della nostra indole piú profonda? La fedeltà è un'àncora che ci permette di non essere travolti nella tempesta, ma è anche lo specchio in cui ci cerchiamo ogni giorno sperando di riconoscerci. Marco Missiroli lo racconta andando al cuore dei suoi personaggi: lui, lei, l'altra, e l'altro. Noi stessi. Preparatevi a leggere la vostra storia.
«Il malinteso», cosí Carlo e Margherita chiamano il dubbio che ha incrinato la superficie del loro matrimonio. Carlo è stato visto nel bagno dell'università insieme a una studentessa: «si è sentita male, l'ho soccorsa», racconta al rettore, ai colleghi, alla moglie, e Sofia conferma la sua versione. Margherita e Carlo non sono una coppia in crisi, la loro intesa è tenace, la confidenza il gioco pericoloso tra le lenzuola. Le parole fra loro ardono ancora, cosí come i gesti. Si definirebbero felici. Ma quel presunto tradimento per lui si trasforma in un'ossessione, e diventa un alibi potente per le fantasie di sua moglie. La verità è che Sofia ha la giovinezza, la libertà, e forse anche il talento che Carlo insegue per sé. Lui vorrebbe scrivere, non ci è mai riuscito, e il posto da professore l'ha ottenuto grazie all'influenza del padre. La porta dell'ambizione, invece, Margherita l'ha chiusa scambiando la carriera di architetto con la stabilità di un'agenzia immobiliare. Per lei tutto si complica una mattina qualunque, durante una seduta di fisioterapia. Andrea è la leggerezza che la distoglie dai suoi progetti familiari e che innesca l'interrogativo di questa storia: se siamo fedeli a noi stessi quanto siamo infedeli agli altri? La risposta si insinua nella forza quieta dei legami, tenuti insieme in queste pagine da Anna, la madre di Margherita, il faro illuminante del romanzo, uno di quei personaggi capaci di trasmettere il senso dell'esistenza. In una Milano vivissima, tra le vecchie vie raccontate da Buzzati e i nuovi grattacieli che tagliano l'orizzonte, e una Rimini in cui sopravvive il sentimento poetico dei nostri tempi, il racconto si fa talmente intimo da non lasciare scampo.

prezzo di copertina: 19,00


Video


Foto