!Xš‚‰

Festival Bolzano Cinema Filmtage




LUNGOMETRAGGI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
Garage Olimpo (di Marco Bechis) Premio alla Carriera Jacopo Quadri  
Gigi La Legge (di Alessandro Comodin) Concorso recensione
Le Proprieta' dei Metalli (di Antonio Bigini) Lili - Little Lights recensione recensione
Manodopera - Interdetto a Cani e Italiani (di Alain Ughetto) Film di Chiusura recensione
Monica (di Andrea Pallaoro) Concorso recensione
Rispet (di Cecilia Bozza Wolf) Local Heroes  
Vera (di Tizza Covi, Rainer Frimmel) Concorso recensione

CORTOMETRAGGI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
Agosto (di Alessio Vasarin) Local Heroes  
Jenseits des Weges (di Christoph Waldboth) Local Heroes    
Mel (di Lucrezia Dal Toso) Local Heroes    
Reports from the Void (di Martin Prinoth, Martina Mahlknecht) Local Heroes    

DOCUMENTARI ITALIANI PROIETTATI sezione trailer recensioni
Dear Odesa (di Kyrylo Naumko) Local Heroes    
Dedalo (di Chiara Capo) Local Heroes    
Dodici di Noi (di Federico Scienza, Manuela Boezio) Local Heroes    
Gorgona (di Antonio Tibaldi) Concorso    
Il Cerchio (di Sophie Chiarello) RealeNonReale recensione
Le Mura di Bergamo (di Stefano Savona) Concorso recensione
Lorello e Brunello (di Jacopo Quadri) Premio alla Carriera Jacopo Quadri   recensione recensione
Max Valier: Der Raketenmann (di Thomas Hanifle) Local Heroes    
Refugee Students (di Leonardo Cinieri Lombroso) IDM / Final Touch  
Souvenirs of War (di Georg Zeller) IDM / Final Touch    
Trieste e' Bella di Notte (di Andrea Segre, Stefano Collizzolli, Matteo Calore) RealeNonReale   recensione
Umberto Eco - La Biblioteca del Mondo (di Davide Ferrario) RealeNonReale  

Data: 18/04/2023 - 23/04/2023
Luogo: Bolzano, Italia
Periodo: Aprile
Sito Web: http://www.filmclub.it

Descrizione:
L’idea da cui è nato l’evento Bolzano Cinema è quella di dare la possibilità al pubblico di potere vedere non solo film nuovi che difficilmente circuitano al cinema se non prettamente d’essai, ma anche di vedere film di registi emergenti di paesi confinanti con il nostro (e quindi Austria, Svizzera, Francia e Germania) che raramente, o addirittura mai sono stati proiettati nelle sale.
Si vuole permettere così agli spettatori di avvicinarsi alla cultura dei “vicini di casa” e al loro modo di fare cinema, anche attraverso l’organizzazione, durante il festival, di incontri con i registi stessi, gli attori e i produttori di questi film, con i quali potere avere un confronto diretto.
Ciò vale anche per la produzione cinematografica locale: sostenendo da sempre e mostrando durante il festival ciò che su pellicola viene prodotto in Alto Adige (vedi lavori della scuola Zelig) Bolzano Cinema è comunque una manifestazione da sempre attenta anche ad ogni mutamento della realtà delle produzioni locali.