Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi
locandina di "Sebastian0"

Cast

Con:
Marco Teti (Sebastiano)
Alessandro Carlini (soldato romano)
Adriano Fabbi (soldato romano)
Marta Reggio (Irene, la turista)
John Harding (il turista)

Soggetto:
Fabrizio Ferraro (II)
Marcello Fagiani

Sceneggiatura:
Fabrizio Ferraro (II)

Montaggio:
Fabrizio Ferraro (II)

Costumi:
Fratelli Nori

Fotografia:
Fabrizio Ferraro (II)

Suono:
Saverio Principini
Simone Frati

Produttore:
Fabrizio Ferraro (II)
Marcello Fagiani
Fabio Parente

Testo, immagine e composizione:
Fabrizio Ferraro (II)

Operatore steadycam:
Giancarlo Leggeri

Assistente operatore:
Pietro Laino

Trucco:
Sally Tomato

Produttore associato:
Luis Minarro

Sebastian0


Regia: Fabrizio Ferraro (II)
Anno di produzione: 2016
Durata: 89'
Tipologia: documentario
Genere: arte/sociale
Paese: Italia
Produzione: Boudu, Passepartout
Distributore: Boudu
Data di uscita: 15/03/2016
Formato di ripresa: HD 2k, b/n
Formato di proiezione: DCP, bianco/nero
Ufficio Stampa: Graziella Travaglini
Titolo originale: Sebastian0

Recensioni di :
- CINEMA DU REEL 38 - SebastianO, un film sulla circolarit
- SEBASTIAN0 - Il Cammino del martire e del turista

Sinossi: Due storie attraversano il dipinto San Sebastiano di Andrea Mantegna. Due epoche diverse, ma uno stesso luogo: il Palatino a Roma. 2015 d.C. Marta e John. Turisti tra i turisti. Auricolari, guide: Seguite lombrello o il foulard, guardate dove vi dico, ecco comera la Roma antica. Bonjour, Im sorry, Danke. E loro, un uomo e una donna, passeggiano senza requie tra i resti che sono rovine, che diventano macerie o si innalzano a seconda di come vengono guardati, avvicinati. 287 a.C. Anche Adriano e Alessandro, soldati della guardia imperiale di Diocleziano, camminano senza sosta. Stesso luogo, un altro tempo. Il loro un cammino pesante, rumore di catene, passi che affondano nel terreno. Sebastiano, imprigionato, li segue. Un circolo nel quale vittima e carnefici si confondono. Marta e John, dopo il tanto passeggiare riposano. Lasciano che il loro peso gravi sui resti. Trovano accoglienza nel luogo. Sebastiano, invece, viene precipitato a terra, giustiziato, pi e pi volte. Il tempo sembra fermarsi e lo spazio intorno inizia a girare vorticosamente, tra le foglie e il nero delle tombe. Nel bagliore improvviso della luce per Sebastiano si rialza ancora una volta e ricomincia a camminare. Alla ricerca, senza sosta.

Ambientazione: Roma / Anguillara (Cornazzano) / Barbarano

"Sebastian0" stato sostenuto da:
Regione Lazio (Fondo regionale per il cinema e l'audiovisivo)
IMAIE


Video


Foto