I viaggi di Roby
locandina di "Venuto al Mondo"

Venuto al Mondo


Regia: Sergio Castellitto
Anno di produzione: 2012
Durata: 127'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia/Spagna
Produzione: Medusa Film, Alien Produzioni, Mod Producciones, Picomedia, Telecinco; in collaborazione con Sky Cinema, Mediaset
Distributore: Medusa Distribuzione
Data di uscita: 08/11/2012
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Medusa Film / Studio Nobile Scarafoni
Vendite Estere: Wild Bunch
Titolo originale: Venuto al Mondo
Altri titoli: Twice Born

Recensioni di :
- Libro/film - VENUTO AL MONDO, la potenza delle immagini
- VENUTO AL MONDO - A vent'anni da Sarajevo

Sinossi: Carica di ricordi degli anni di guerra, Gemma si reca a Sarajevo con suo figlio Pietro per assistere a una mostra in memoria delle vittime dell’assedio, che include le fotografie del padre del ragazzo.
Diciannove anni prima, Gemma lasciò la città in pieno conflitto con Pietro appena nato, lasciandosi alle spalle suo marito Diego, che non avrebbe mai più rivisto, e l’improvvisata famiglia sopravvissuta all’assedio: Gojko, l’irriverente poeta bosniaco, Aska, la ribelle ragazza musulmana e la piccola Sebina.
L’intenso amore e la felicità tra Diego e Gemma non erano abbastanza per colmare l’impossibilità di Gemma a concepire figli. Nella Sarajevo distrutta dalla guerra, i due trovarono una possibile surrogata, Aska. Gemma spinse Diego tra le sue braccia per poi essere sopraffatta dal senso di colpa e dalla gelosia.
Ora una verità attende Gemma a Sarajevo, che la costringe ad affrontare la profondità della sua perdita, il vero orrore della guerra e il potere di redenzione dell’amore.

Ambientazione: Roma / Sarajevo (Bosnia-Herzegovina) / Isola di Korkula (Croazia)

Periodo delle riprese: Dal 12 settembre 2011

"Venuto al Mondo" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC): 700.000 euro (Film di interesse culturale)
BNL-Gruppo BNP PARIBAS
FIP (Film Investimenti Piemonte)
Film Commission Torino Piemonte
Regione Lazio (Fondo regionale per il Cinema e l’Audiovisivo)


Libro sul film "Venuto al Mondo":
"Venuto al Mondo"
di Margaret Mazzantini, 531 pp, Mondadori, collana Oscar Grandi Bestsellers, 2010
Una mattina Gemma sale su un aereo, trascinandosi dietro un figlio di oggi, Pietro, un ragazzo di sedici anni. Destinazione Sarajevo, città-confine tra Occidente e Oriente, ferita da un passato ancora vicino. Ad attenderla all'aeroporto, Gojko, poeta bosniaco, amico, fratello, amore mancato, che ai tempi festosi delle Olimpiadi invernali del 1984 traghettò Gemma verso l'amore della sua vita, Diego, il fotografo di pozzanghere. Il romanzo racconta la storia di questo amore, una storia di ragazzi farneticanti che si rincontrano oggi invecchiati in un dopoguerra recente. Una storia d'amore appassionata, imperfetta come gli amori veri. Ma anche la storia di una maternità cercata, negata, risarcita. Il cammino misterioso di una nascita che fa piazza pulita della scienza, della biologia, e si addentra nella placenta preistorica di una guerra che mentre uccide procrea. L'avventura di Gemma e Diego è anche la storia di tutti noi, perché questo è un romanzo contemporaneo. Di pace e di guerra. La pace è l'aridità fumosa di un Occidente flaccido di egoismi, perso nella salamoia del benessere. La guerra è quella di una donna che ingaggia contro la natura una battaglia estrema e oltraggiosa. L'assedio di Sarajevo diventa l'assedio di ogni personaggio di questa vicenda di non eroi scaraventati dalla storia in un destino che sembra in attesa di loro come un tiratore scelto. Un romanzo-mondo, di forte impegno etico, spiazzante come un thriller, emblematico come una parabola.
prezzo di copertina: 14,00


Video


Foto