I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila
locandina di "Scappo a Casa"

Cast

Interpreti:
Aldo Baglio (Michele)
Jacky Ido (Mugambi)
Fatou N'Diaye (Babelle)
Angela Finocchiaro (Ursula)
Hassani Shapi (Umar)
Dino Longo (Seidovic)
Rocco Barbaro (Pasquale)
Mario Pupella (Pavelic)
Awa Ly (Jamilah)
Betanì Mapunzo (Jamba)
Thierno Thiam (Marito di Jamilah)
Giovanni Esposito (Farmacista)
Lana Vlady (Agota)
Benjamin Stender (Bojan)
Emmanuel Dabone (Abbah)
Jonathan Guerrero (Felipe ‐ Mrs. Wang)
Gjergji Lala (Caporale)
Zeno Arpad Karasz (Poliziotti ungheresi)
Robert Gabor Kruzsicz (Poliziotti ungheresi)
Mariia Pogrebniak (Ragazze Budapest)
Claudia Motta (Ragazze Budapest)
Flora Garai (Ragazze Budapest)

Soggetto:
Aldo Baglio
Valerio Bariletti
Morgan Bertacca

Sceneggiatura:
Aldo Baglio
Valerio Bariletti
Morgan Bertacca

Musiche:
Fabrizio Mancinelli
Oblivion (Brano "Chiedimi Come")

Montaggio:
Luigi Mearelli

Costumi:
Andrea Cavaletto

Scenografia:
Francesca Fezzi

Fotografia:
Massimo Schiavon

Suono:
Emanuela Cotellessa

Produttore:
Paolo Guerra

Organizzatore Generale:
Giacomo Gagliardo

Produttore Esecutivo:
Giuseppe Viggiano

Direttore Generale:
Emanuela Rossi

Scappo a Casa


Regia: Enrico Lando
Anno di produzione: 2019
Durata: 92'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia/Francia
Produzione: AGIDI, Rosebud Entertainment Pictures; in collaborazione con Medusa Film, Sky Cinema
Distributore: Medusa Distribuzione
Data di uscita: 21/03/2019
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Quattrozeroquattro / Ufficio Stampa Medusa Film / Viviana Ronzitti
Titolo originale: Scappo a Casa

Sinossi: Per Michele (Aldo), quel che conta è apparire: far colpo sulle belle donne (solo per accumulare punti su un’applicazione di incontri), guidare macchine di lusso (non perché ne sia proprietario ma perché lavora come meccanico nella concessionaria che le vende) e curare maniacalmente il proprio aspetto esteriore e la propria energia psicofisica (anche con l’aiuto di un parrucchino e di qualche farmaco stimolatore). È quindi un assiduo frequentatore dei social network, che gli permettono di diffondere l’immagine desiderata ma irreale di sé.La sua vita superficiale lo rende solo, concentrato su se stesso e intollerante verso qualsiasi forma di diversità: è il classico italiano medio schiavo degli status symbol, che disprezza tutto ciò che non appartiene al suo (seppur falsificato) mondo.Per Michele, se non sei un italianissimo maschio alfa abbronzato, con capelli foltissimi e fisico palestrato, se non frequenti donne bellissime e non hai un Rolex (anche finto) e una macchina di lusso, sei disprezzabile e da allontanare come la peste.Ma il destino ha in mente una vendetta diabolica e spassosissima: quando Michele andrà a Budapest per lavoro (e per rimorchiare su un bolide fiammante), sarà vittima di alcuni incidenti tragicomici da cui scaturiranno incontri bizzarri, avventure impreviste e fughe rocambolesche destinate a stravolgere la sua vita per sempre.Scappo a casa è una storia di incroci inaspettati e sentimenti fortissimi, raccontata attraverso la grande comicità e la stralunata delicatezza umoristica che caratterizzano da sempre la vena esilarante di Aldo.

Ambientazione: Lazio / Friuli Venezia Giulia / Budapest (Ungheria)

"Scappo a Casa" è stato sostenuto da:
MIBACT
Unione Europea
Regione Lazio (Fondo Regionale per il Cinema e l'Audiovisivo)
Unipol Banca
Friuli Venezia Giulia Film Commission


Video


Foto