I viaggi di Roby
Cinema Aquila

Francesco Ranieri Martinotti


Filmografia dal 2000:
in produzione » 65 volte Anac: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, Riprese
2018 » doc La Donna che riapriva i Teatri: regia
2015 » doc Barbieri d'Italia: regia, soggetto, sceneggiatura
2015 » doc Il Segreto di Otello: regia, fotografia
2013 » L'Assalto: sceneggiatura
2012 » doc Furio Scarpelli: Il Racconto prima di Tutto: regia, soggetto, sceneggiatura
2008 » La Seconda Volta Non si Scorda Mai: regia, soggetto, sceneggiatura
2006 » doc L'Armata di Mario: regia, soggetto, sceneggiatura
2006 » Ti Lascio Perchè Ti Amo Troppo: regia, soggetto, sceneggiatura
2002 » doc La Primavera del 2002. L’Italia Protesta l’Italia si Ferma: regia
2002 » doc Lettere dalla Palestina: regia
2001 » doc Genova per Noi: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, suono, Operatore
2001 » Quore: produttore
2001 » doc Un Altro Mondo è Possibile: regia

Biografia:
Esordisce al cinema con il lungometraggio Abissinia (1993), selezionato al Festival di Cannes e con il quale ottiene il David di Donatello per la miglior opera prima. Nel 1997 firma la sceneggiatura di Cresceranno i Carciofi a Mimongo. Dirige ancora per il grande schermo Branchie (1998), dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti.

Nel 2001 è tra i registi che partecipano alle riprese collettive del G8 di Genova e che realizzano i documentari Un altro mondo è possibile e Genova per noi. Con lo stesso gruppo di lavoro nel 2002 firma Lettere dalla Palestina presentato al Festival di Berlino. Nel 2007 segue le riprese di “Le rose nel deserto” di Mario Monicelli che porteranno alla realizzazione di un documentario e di un libro intervista Il mestiere del cinema curato assieme a Steve Della Casa (Donzelli editore).
Nel 2007 dirige per il grande schermo Ti lascio perché ti amo troppo esordio al cinema di Alessandro Siani e nel 2008 La seconda volta non si scorda mai con lo stesso attore. Oltre all’attività di regista di film e documentari, è sceneggiatore per la fiction di Rai Uno (“ Il bambino sull’acqua”, “Comboni”, “La notte di Duisburg”, "L’assalto”).
E’ tra i fondatori delle Giornate degli Autori del festival di Venezia. Dal 2009 è direttore del nuovo Festival di Firenze France Odeon, dedicato al cinema francese.
(ultima modifica: 20/11/2012)