!Xš‚‰

HELLS BELLS SPELEO AWARD 11 - I vincitori


HELLS BELLS SPELEO AWARD 11 - I vincitori
Martedì 28 febbraio 2023 il Teatro Miela di Trieste ha ospitato, nell’ambito della rassegna internazionale di cinema di montagna Alpi Giulie Cinema a cura dell’associazione Monte Analogo, l’undicesima edizione dell’Hells Bells Speleo Award.

La giuria di Hells Bells Speleo Award, composta da Fabio Pestotti, Sirio Sechib e Bruno Vojtissek. ha assegnato i seguenti riconoscimenti:

Menzione Speciale
CAVEMAN - IL GIGANTE NASCOSTO (2019, Italia/Svizzera) di Tommaso Landucci
Motivazione: Approfondito documentario già vincitore al Festival di Venezia, incentrato sulla vita di Filippo Dobrilla, scultore e speleologo toscano, che ha dedicato la sua vita all’arte e, nello specifico, 30 anni a scolpire una gigantesca statua a 650 metri di profondità in una grotta delle Alpi Apuane. Grande produzione e belle riprese, belle musiche, ottime regia e scenografia, strutturate su un ritmo lento e fluido, un bellissimo lavoro non proprio incentrato sulla questione speleologica, ma di grande effetto e comunicazione sulla vita interiore del personaggio.

Premio Campana d’Argento
BERNINA TERRA GLACIALIS (2021, Italia) di Giorgio Tomasi
Motivazione: Belle riprese ed immagini di ottima qualità, sia negli ambienti interni che esterni, che ci accompagnano alle falde del Bernina e nei suoi ambienti ipogei. La visita alla montagna ed alle sue grotte è piacevolmente guidata da esperti di carsismo e morfologie del sottosuolo naturale con una descrizione puntuale e didattica dell’attività svolta, con una interessante introduzione alla ricerca scientifica. Più che buone regia e montaggio.

Premio Campana d’Oro dell’Hells Bells
PRIMADONA (2022, Slovenia) di Tomaz Grdin
Motivazione: Bello il montaggio ed ottime le riprese. Il susseguirsi incalzante di tante brevi clip girate dal vivo in una situazione tecnica non certo ottimale, accompagnate da interviste sintetiche ed esaustive, ne fanno un video fresco e particolarmente accattivante. Determinante e vincente lo sfruttare l’intreccio tra azioni e descrizioni dei fatti accaduti, mantenendo sempre partecipe ed alta l’attenzione dello spettatore.

04/03/2023, 08:33