!Xš‚‰

L'ITALIA DEL SORPASSO - La Commedia all'Italiana


Il documentario di Greta Salve, tramite la narrazione di Paolo Mieli, ripercorre la genesi e l’evoluzione di uno dei più floridi periodi del cinema italiano con le testimonianze di Alessandro Gassman, Paolo Virzì, Sandro e Giovanni Veronesi e il commento di Paolo Grignaschi.


L'ITALIA DEL SORPASSO - La Commedia all'Italiana
Un documentario di emergenza e necessario, "L'Italia del Sorpasso" di Greta Salve, dedicato alla Commedia all’Italiana e al nostro paese, prima del grande silenzio produttivo dovuto al Covid - 19. Il film è un low budget, montato durante il lock down ed è visibile on line su youtube gratuitamente. Realizzato con la partecipazione di Orizzonti Tv e di Paolo Grignaschi, ideatore di questo canale, condotto da Paolo Mieli, vede come protagonisti Alessandro Gassmann, Paolo Virzì, Giovanni e Sandro Veronesi.

Montando insieme interviste e spezzoni di materiali d’epoca, la regista ci riporta ad un periodo d’oro della nostra cinematografia, durante il quale si producevano centinaia di film che venivano esportati anche sul mercato mondiale e che facevano scuola per la loro finezza e profondità artistica. L’Italia del sorpasso è anche una splendida riflessione per attingere alla creatività della scuola cinematografica di quel tempo.

Sandro Veronesi afferma che probabilmente i cineasti della Commedia all’Italiana riuscirono a dare al nostro paese qualcosa che si avvicina molto ad una serie di romanzi, sociali ed anche politici. Alessandro Gasmann vede nelle figure dei due protagonisti del Sorpasso, la premonizione di un Italia divisa in molti Bruno Cortona ed altrettanti Roberto Mariani e tristemente, deve constatare che alla fine, anche nella società italiana di oggi si salva sempre il più fanfarone, il più furbo, il più scaltro. Giovanni Veronesi e Paolo Virzì rendono omaggio ai loro maestri, agli sceneggiatori e ai registi che hanno dipinto un’epoca regalandoci tic, macchiette e i vizi di un paese incasinato, uscito dalla Seconda Guerra e trovatosi improvvisamente arricchito e benestante. Oggi che il cinema italiano versa nella più grande crisi dal secondo dopoguerra, con un intero settore fermo per l’epidemia e con tutti i professionisti dell’industria in attesa di una riapertura dei set, questo film arriva a scaldarci come una lieve, poetica luce in fondo al tunnel.

Il film è visibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=kSjCE0a7nUI.

22/04/2020, 08:21

Duccio Ricciardelli