I viaggi di Roby

IL GRANDE SALTO - La sfortuna rende audaci


Opera prima di Giorgio Tirabassi, arriva al cinema dal 13 giugno distribuito da Medusa. tante le risate nell'autentica tradizione della commedia italiana, umana ma spietata, sentimentale quanto insensibile. Nel cast Tirabassi e Ricky Memphis interpreti principali, poi Gianfelice Imparato, Paola Tiziana Cruciani e Roberta Mattei e le significative apparizioni di Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Lillo e Sas Striano.


IL GRANDE SALTO - La sfortuna rende audaci
Memphis e Tirabassi ne "Il Grande Salto"
Giorgio Tirabassi erede della grande comicit romana. Lindolenza, la spavalderia ma anche la consapevolezza che non c speranza o meglio che la speranza non roba per noi. I grandi Fabrizi, Manfredi, Mastroianni nelle loro interpretazioni in commedia fino ad arrivare ai pi recenti Cavallo, Mattioli e gli stessi interpreti de "Il Grande Salto" Memphis e lo stesso Tirabassi, tornano in questo film scritto da Daniele Costantini, autore del soggetto e, insieme al regista e a Mattia Torre, della sceneggiatura. Sono tutti l, da "Campo de Fiori" a "I Soliti Ignoti" da Pasolini a Citti, pronti ad afferrare loccasione della vita, inebriati dallo champagnino del baretto sotto casa e persi tra racconti e personaggi mitologici. Il quartiere, il grande furto, la rapina che svolta, le relazioni giuste ma pericolose e di fondo, lallergia per il lavoro.

"Il Grande Salto" racconta persone cinematograficamente interessanti; non solo i personaggi principali, Nello e Rufetto, interpretati da Ricky Memphis e Giorgio Tirabassi, ma anche i secondari come Gianfelice Imparato, Paola Tiziana Cruciani (suoceri di Rufetto) e Roberta Mattei (sua moglie), finendo con le semplici ma incisive apparizioni, tutte definite e caratterizzate. Limpiegato postale di Valerio Mastandrea, lo zingaro spietato Marco Giallini, il boss del quartiere Sas Striano, il meccanico commerciante darmi Lillo.

Il destino segnato il filo su cui scorre il film e, vista la sfortuna che colpisce Nello e Rufetto, dopo un susseguirsi di esilaranti sventure e dopo un cammino costellato da tante situazioni e battute divertenti, la chiusura non potr che essere nera.

13/06/2019, 08:51

Stefano Amadio