CINECITTĀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby
locandina di "L'Orizzonte degli Eventi"

Cast

Interpreti:
Valerio Mastandrea (Max Flamini)
Gwenaelle Simon (Anais)
Lulzim Zeqja (Bajram)
Giorgio Colangeli (Pietro Revelli)
Francesca Inaudi (Marta)
Paolo Giovannucci (Luca Flamini)
Sara Franchetti (Elena Flamini)
Lorenzo Gioielli (Roberto De Rosa)
Ardian Cerga (Il Capo)
Ilir Jacellari (Scagnozzo Albanese)

Soggetto:
Daniele Vicari

Sceneggiatura:
Daniele Vicari
Antonio Leotti
Laura Paolucci

Musiche:
Massimo Zamboni

Montaggio:
Marco Spoletini

Costumi:
Francesca Vecchi
Roberta Vecchi

Scenografia:
Marta Maffucci

Effetti:
Enrico Pieracciani
Giulia Infurna

Fotografia:
Gherardo Gossi

Suono:
Benni Atria

Produttore:
Domenico Procacci

L'Orizzonte degli Eventi


Director: Daniele Vicari
Year of production: 2005
Durata: 115'
Tipology: lungometraggio
Genres: drammatico
Country: Italia
Produzione: Fandango; in collaborazione con Medusa Film, Sky Cinema
Distributore: Medusa Distribuzione
Data di uscita: 20/05/2005
Formato di proiezione: 35mm, colore
Export sales: Fandango Portobello
Titolo originale: L'Orizzonte degli Eventi

Storyline: Max, trentacinque anni, č un fisico nucleare, non ha seguito le orme della famiglia, non ha fatto l'avvocato, non ha voluto occuparsi di cantieri e tangenti e non vuole sentirne parlare neanche adesso che il padre č morto.
Lavora ad un importante esperimento chiamato Helios nel laboratorio di Fisica situato dentro il Gran Sasso, viene nominato responsabile dell'esperimento. Questa per Max č l'occasione della vita, la prova fondamentale, ma la competizione al livello internazionale č spietata.
Con lui nel progetto c'č Anais, una fisica francese con la quale Max ha una relazione sentimentale. Anais č innamorata, ma lucida e critica nei suoi confronti al punto da non esitare a metterlo con le spalle al muro quando si accorge che lui ha modificato i risultati dell'esperimento.
Max perde tutto, la sua reazione č violenta e drammatica e improvvisamente si ritrova catapultato sulla superficie della montagna dove la natura č ancora dura e aspra e i pochi esseri umani che la popolano conducono un'esistenza muta e dura come le pietre.
L'incontro con Bajram, un giovane pastore albanese, lo costringe finalmente ad un confronto con se stesso.

Ambientazione: Gran Sasso / Campo Imperatore (AQ) / L'Aquila / Laboratori dell'INFN

"L'Orizzonte degli Eventi" č stato sostenuto da:
Abruzzo Film Commission


Video


Foto