Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi
locandina di "Imatra"

Imatra


Regia: Corso Salani
Anno di produzione: 2007
Durata: 75' (60')
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Vivo film, Corso Salani; in collaborazione con Rai Tre
Distributore: Vivo Film
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: Digibeta, colore
Ufficio Stampa: Studio Morabito / Barbara Perversi
Vendite Estere: Vivo Film
Titolo originale: Imatra
Altri titoli: Confini dEuropa #3 Imatra

Sinossi: Imatra, un confine dEuropa. Una citt collocata sulla frontiera con la Russia, nella Carelia meridionale, che rappresenta al meglio la realt ambigua della Finlandia: una citt la cui unica attrattiva rilevante delle straordinarie cascate stata nascosta per produrre energia elettrica, un luogo dove non mai stato preso in considerazione un piano regolatore, e la cui economia decollata solo grazie al flusso continuo dei cittadini russi che vi si recano per gli acquisti pi disparati. Imatra potrebbe esser definita davvero come uno shock absorber tra la ricchezza e il benessere dei paesi scandinavi e la povert dellex Unione Sovietica.
Blanca insegna spagnolo al locale Istituto Politecnico, alla ricerca di un po di quiete dopo una tormentata love story. Ma il suo ex ragazzo la raggiunge

Ambientazione: Imatra (Finlandia)

Libri correlati:
"Imatra. Pochi Metri di Occidente. Con DVD"
di Corso Salani, 142 pp, Donzelli, collana Mele, 2008
Un regista, italiano. La sua attrice, madrilena. La sua assistente, ungherese di Lisbona. Una troupe minimalista, a Imatra. A girare un film, un documentario ai confini dell'Europa, negli ultimi metri di Occidente. Ma il film non che la miccia capace di innescare il racconto di un'altra storia, esilarante, morbosa, accattivante: quella dell'ossessione di un uomo per una donna, per un mestiere - filmare le donne -, per le sensazioni che le due cose insieme non smettono di sollecitare nel cuore e nella mente. Ed ecco che il regista getta la maschera e svela un sorprendente talento di narratore, capace di donare un'esistenza immaginaria ai personaggi che il lettore ritrova nelle sequenze del film, ma anche a quelli rimasti dietro la macchina da presa. Lo fa a loro insaputa, rendendoli protagonisti di una vicenda parallela che ha luogo nel chiuso dei suoi pensieri, tutta giocata sul filo di desideri, timidezze, tic, nevrosi, suscettibilit che lo scrittore pu esprimere libero dai vincoli del reale. Sempre in bilico tra l'autoironia e lo struggimento, si dipana ininterrotto il flusso di un monologo che disegna sul volto del lettore un continuo sorriso e a tratti fa esplodere una fragorosa ilarit. E intanto, impercettibili, le parole depositano nell'animo granelli di malinconia per vite possibili ma irrealizzabili, immaginate aggrappandosi a ogni incontro, a ogni piccola casualit.
prezzo di copertina: 19,50


Note:
"Confini dEuropa" una serie di documentari realizzati da Corso Salani, che intendono tracciare un itinerario ideale attraverso quelle localit che raramente vengono sfiorate dallattenzione collettiva, aree marginali che mostrano una segreta bellezza, una poetica intima, di confine.
Del film, vincitore del Premio Speciale della Giuria al Festival del Cinema di Locarno 2007 (60'), nel 2008 il regista Corso Salani ha realizzato una versone lunga, che si arricchisce del prologo tragicomico "Frammenti di un Amore"


Video


Foto