I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

Fernanda Pivano. Farewell to Beat


Regia: Luca Facchini
Anno di produzione: 2000
Durata: 68'
Tipologia: documentario
Genere: biografico
Paese: Italia
Produzione: Fandango
Distributore: Fandango Distribuzione
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: Betacam SP e DVD, colore e bianco/nero
Ufficio Stampa: Fandango Press Office
Titolo originale: Fernanda Pivano. Farewell to Beat
Altri titoli: Beatfilm

Recensioni di :
- "Generazioni d'Amore, Le Quattro Americhe di Fernanda Pivano" e "Fernanda Pivano: A Farewell to Beat": due opere per ricordare Fernanda Pivano

Sinossi: Per la prima volta Fernanda Pivano parla liberamente dei suoi sentimenti e della sua vita: l’infanzia genovese, l’amicizia con Fabrizio De Andrè, Torino, Milano, l’America, la guerra, gli amori, la lotta partigiana, i viaggi in Oriente.
Nel film Fernanda Pivano rivede la “sua” America attraverso il ricordo degli amici-scrittori Ginsberg, Kerouac, Corso, Hemingway - di cui visita per la prima volta la tomba a Ketchum nell’Idaho - ci racconta la California di Ferlinghetti e incontra gli scrittori a tutt’oggi più significativi della letteratura americana: Barry Gifford, Jay McInerney, Bret Easton Ellis.
Accanto al documentario una nuova edizione di “Un po’ di emozioni”. Le memorie di una donna sopravvissuta al suo tempo e ai suoi eroi, un viaggio intenso sul filo delle emozioni, un romanzo-saggio in cui ogni parola rivela l’inesausta fede nel potere della poesia e della letteratura.

Ambientazione: Genova / USA

Libro sul film "Fernanda Pivano. Farewell to Beat":
"A Farewell to Beat. DVD. Con Libro"
di Fernanda Pivano, Fandango Libri, 2009
Il film "A farewell to beat" racconta il viaggio di Fernanda Pivano che torna in America, nei luoghi a lei cari, per ritrovare gli amici di una vita. Molti non ci sono più, come Ginsberg, Kerouac e come Ernest Hemingway, di cui la Pivano visita la tomba per la prima volta. Qualcuno ha resistito, come Lawrence Ferlinghetti, qualcuno si è aggiunto come Jay Mclnerney, Barry Gifford, Bret Easton Ellis, scrittori delle nuove generazioni per cui Fernanda è diventata un mito. È un viaggio melanconico e intenso: le memorie di una donna sopravvissuta ai suoi eroi e ai suoi ideali si rianimano al contatto con il paesaggio americano. Nel passo, negli occhi, nella voce di Fernanda si ritrova la forza di una fede mai spenta nella letteratura e nella poesia. Con Fernanda Pivano e in ordine di apparizione: Marco Paolini, Luciano Ligabue, Valerio Mastandrea, Dori Ghezzi, la PFM, Lawrence Ferlinghetti, Barry Gifford, Jay Mclnerney, Bret Easton Ellis, Erica Jong. Nel libro in allegato "Un po' di emozioni", Fernanda Pivano prende spunto dal viaggio in America realizzato per "A farewell to beat" e parla liberamente della sua vita e delle sue emozioni. L'infanzia a Genova, le immagini della sua adolescenza privilegiata e quelle della sua bohème spericolata. Le pagine sulle tombe degli amici scomparsi sono l'esempio del suo modo di scrivere con leggerezza e passione delle emozioni che hanno accompagnato la sua vita, sempre vissuta nel segno dell'utopia libertaria e pacifista.
prezzo di copertina: 20,00


Note:
Fernanda Pivano che torna dopo molti anni a rivedere la “sua” America, visita per la prima volta dopo 40 anni, la tomba di Ernest Hemingway, incontra gli amici poeti e scrittori, racconta la stagione irripetibile della “beat generation”: il primo incontro tra Kerouac e Ginsber, il primo reading di Urlo, il fascino di Hemingway, i disastri di Gregory Corso “cherubino della poesia;”

Video


Foto