-D30
I Viaggi di Robi
locandina di "Fatti della Banda della Magliana"

Cast

Interpreti:
Francesco Pannofino (Luciano Amodio detto "Riccetto")
Roberto Brunetti ('Sandrone' Colangeli)
Fabio Grossi (Stefano Celletti detto "er Palletta")
Francesco Maria Dominedò (Claudio Terenzi detto "Er Diavolo")
Tommaso Capogreco (Ugo Torrisi detto "Operaietto")
Mario Contu ('Ubaldino' Jacobis)
Lucio Sinisi (Paolo Urbinati)
Leo Gullotta
Fanny Cadeo
Gianfranco Zuncheddu

Soggetto:
Daniele Costantini
Silvana Spina
Massimo Martino
Gabriella Buontempo

Sceneggiatura:
Daniele Costantini

Musiche:
Maurizio Grillo

Montaggio:
Roberto Martucci

Costumi:
Agata Cannizzaro

Scenografia:
Luca Servino

Fotografia:
Paolo Ferrari

Suono:
Paolo Amici
Fabrizio Quadroli

Produttore:
Silvana Spina
Massimo Martino
Gabriella Buontempo

Fatti della Banda della Magliana


Regia: Daniele Costantini
Anno di produzione: 2004
Durata: 95'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Istituto Luce, Goodtime Enterprise
Distributore: Istituto Luce
Data di uscita: 27/05/2005
Formato di proiezione: HD, colore
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Cinecittà Luce
Titolo originale: Fatti della Banda della Magliana

Sinossi: Il soggetto è liberamente basato sulle vicende "criminali" relative alla "Banda della Magliana". Racconta fatti realmente accaduti nell'arco di circa quindici anni (1975-1991), ricostruiti per mezzo degli atti istruttori della Procura di Roma. Il principale intento della nostra storia è quello di rappresentare, anche se in negativo, l'epopea di una banda unica nel suo genere. Unica, oltre che per la sua notevole rilevanza criminale, per il suo carattere estremamente "romano": una strana mescolanza di indolenza e ferocia, di ironia e spietatezza, di fantasia e rozzezza, di approssimazione e determinazione; caratteristiche, queste, che la differenziano totalmente dalle altre associazioni criminali.

Ambientazione: Roma

Libri correlati:
"Ragazzi di malavita. Fatti e misfatti della banda della Magliana"
di Giovanni Bianconi, 260 pp, Baldini Castoldi Dalai, collana Super Nani, 2004
La banda della Magliana ha giocato un ruolo in quasi tutti i misteri d'Italia: dal delitto Pecorelli all'omicidio Calvi, dalla Loggia P2 alla strage di Bologna. Ma come e perché un gruppo di giovani rapinatori di borgata si è trasformato in un nucleo di killer al servizio della mafia, del terrorismo nero, dei Servizi segreti "deviati", di imprenditori d'assalto e riciclatori di denaro sporco? Il libro ripercorre la storia del gruppo di "bravi ragazzi" arricchiti dalle rapine e dai traffici illeciti, dagli omicidi e dal racket delle estorsioni, in una specie di romanzo nero con protagonisti e fatti reali raccontato attraverso le testimonianze degli ex-banditi pentiti, le ricostruzioni delle inchieste giudiziarie e di polizia, le cronache d'epoca.
prezzo di copertina: 7,90


Note:
Tratto dall'opera teatrale di Daniele Costantini "Chiacchiere e Sangue" (2000).
Post-produzione, correzione colore ed elaborazioni digitali realizzati da Grande Mela.


Video


Foto