-D30
I Viaggi di Robi
locandina di "Fascisti su Marte"

Cast

Interpreti:
Corrado Guzzanti (Corrado Guzzanti)
Marco Marzocca (Freghieri)
Andrea Blarzino (Santodio)
Andrea Purgatori (Fecchia)
Andrea Salerno (Balilla Bruno Caorso)
Irene Ferri (Capo Amazzone)
Caterina Guzzanti (Prima Amazzone)
Simona Banchi (La Madonna del Manganello)
Paola Minaccioni (La Befana Fascista)
Pasquale "Lillo" Petrolo (Pini)

Soggetto:
Corrado Guzzanti

Sceneggiatura:
Corrado Guzzanti
Paola Cannatello

Montaggio:
Cristiano Travaglioli

Costumi:
Isabella Melloni

Effetti:
Andrea Cavallini
Emanuele Di Bacco

Fotografia:
Corrado Guzzanti
Igor Skofic

Suono:
Davide Palmiotto

Produttore:
Domenico Procacci
Corrado Guzzanti
Valerio Terenzio Trigona

Segretaria di Edizione:
Margherita Spampinato

Produttore Esecutivo:
Simona Banchi

Fascisti su Marte


Regia: Corrado Guzzanti, Igor Skofic
Anno di produzione: 2006
Durata: 45'
Tipologia: lungometraggio
Genere: comico
Paese: Italia
Produzione: Fandango, Kipli Entertainment, Studiouno
Distributore: Fandango Distribuzione
Data di uscita: 27/10/2006
Formato di proiezione: Betacam SP, colore
Ufficio Stampa: Fandango Press Office
Vendite Estere: Fandango Portobello
Titolo originale: Fascisti su Marte

Sinossi: Una serie di cinegiornali del ventennio, miracolosamente sottratti alla censura dallimperante storiografia marxista, riportano in luce una vicenda straordinaria che rende onore e lustro allera mussoliniana e allItalia tutta. La conquista e la successiva colonizzazione del pianeta marte per mano di unindomita squadra fascista nellanno 1939.
Privi di scafandri, respiratori ed altri inutili orpelli moderni, i fascisti, armati solo di volont littoria e di imperativi categorici, proseguono tenacemente nellimpresa di dare a Roma e al suo duce un nuovo e pi prestigioso "posto al sole".

Libro sul film "Fascisti su Marte":
"Il Caso Scafroglia"
di Corrado Guzzanti, 108 pp, BUR Biblioteca Universale Rizzoli, collana Senzafiltro, 2006
Una ricerca appassionata e ironica della realt italiana attraverso le maschere paradossali di Tremonti, Bossi, Rutelli, il Mafioso, il Massone, Edward Luttwak, padre Boffo e tanti altri personaggi. A met tra una striscia satirica, un telegiornale e un'inchiesta noir arriva in DVD un cult del piccolo schermo. Che fine ha fatto Mario Scafroglia e cosa c'entra con la legge Cirami, la guerra in Iraq, il governo Berlusconi? Cosa sta realmente succedendo all'interno di uno studio televisivo in cui improbabili angeli, camerieri filippini, padri pirituali e strane telefonate compongono un ritratto della Seconda Repubblica?
Brossura con allegato 2 DVD sulla trasmissione TV (RAI 3) di Guzzanti Corrado "Il Caso Scafroglia".

prezzo di copertina: 24,90


Libri correlati:
"Fascisti su Marte"
di Corrado Guzzanti, BUR Biblioteca Universale Rizzoli, collana Senzafiltro, 2006
Libro + DVD
prezzo di copertina: 17,90


Note:
Nato in televisione allinterno del programma satirico il caso Scafroglia (RAI TRE 2002 per la rega di Igor Skofi e la produzione di Valerio Terenzio per StudioUno) Fascisti Su Marte, una satira retrofuturista sul revisionismo storico, e sul linguaggio della propaganda di ieri e di oggi, che da semplice sketch si sviluppa presto in una specie di minifiction a puntate, pur mantenendo sempre la forma e il linguaggio stentoreo dei cinegiornale di regime.
Terminato il breve programma che la ospitava, e stimolati a tamburo battente da un esercito di appassionati rimasti orfani di una storia lasciata a met, si d inizio a nuove riprese, sempre supportati moralmente e tecnicamente dal produttore Valerio Terenzio, pensando ad un lungometraggio destinato alla televisione o allhome video.
Al progetto si unisce successivamente Domenico Procacci per la Fandango e con audacia e sprezzo del pericolo si decide di trasformare Fascisti su marte in un film per il grande schermo.
Nel settembre 2003 una versione di 43 minuti work-in-progress viene presentata al festival del cinema di Venezia, dove riscuote un notevole successo.
Seguono altri anni di alacri riprese e di pazienti lavorazioni. Il risultato un film visionario e autarchico, ricchissimo di grafica e di effetti retrodatati a met tra un Flash Gordon e un (falso) documentario storico, che racconta la storia di un fascismo parallelo e fantascientifico e gioca in allegoria col presente italiano e non, col linguaggio reinverdito della guerra fredda, il nazionalismo, lintolleranza razziale e religiosa, la fragilit dello spirito democratico, che hanno dominato il dibattito politico italiano negli anni della seconda repubblica.
Pu lItalia, ancora accecata e divisa da vecchie ideologie, essere pronta ad affrontare il futuro, qui simbolizzato nella conquista di marte?
A Voi!


Video


Foto

Notizie