Meno di 30
I Viaggi di Robi
locandina di "Aspromonte La Terra degli Ultimi"

Aspromonte La Terra degli Ultimi


Regia: Mimmo Calopresti
Anno di produzione: 2018
Durata: 87'
Tipologia: lungometraggio
Genere: western
Paese: Italia
Produzione: I.I.F. Italian International Film, Rai Cinema
Distributore: I.I.F. - Italian International Film
Data di uscita: 21/11/2019
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Studio PUNTOeVIRGOLA
Vendite Estere: Minerva Pictures/Gruppo Minerva International
Titolo originale: Aspromonte La Terra degli Ultimi
Altri titoli: Via dallAspromonte - Ad Africo

Recensioni di :
- ASPROMONTE - In Calabria la Terra degli Ultimi

Sinossi: Ad Africo, un paesino arroccato nella valle dellAspromonte calabrese, alla fine degli anni 50, una donna muore di parto perch il dottore non riesce ad arrivare in tempo e perch non esiste una strada di collegamento.
Gli uomini, esasperati dallo stato di abbandono, vanno a protestare dal sindaco. Ottengono la promessa di un medico, ma nel frattempo, capeggiati da Peppe (Francesco Colella), decidono di unirsi e costruire loro stessi una strada. Tutti, compresi i bambini, abbandonano le occupazioni abituali per realizzare lopera.
Giulia, la nuova maestra elementare (Valeria Bruni Tedeschi), viene dal Nord, e vuole insegnare litaliano se Africo entrer nel mondo grazie alla strada, i ragazzi dovranno conoscerlo prima, imparando a leggere e a scrivere. Ma per il brigante Don Tot, quello che detta la vera legge, Africo non pu diventare davvero un paese italiano...
Via dallAspromonte un western atipico sulla fine di un mondo e sul sogno di cambiare il corso degli eventi grazie alla voglia di riscatto di un popolo.

Ambientazione: Africo

Periodo delle riprese: Dal 22 ottobre 2018

Libro sul film "Aspromonte La Terra degli Ultimi":
"Via dall'Aspromonte"
di Pietro Criaco, 222 pp, Rubbettino, collana Patipatisse, 2017
Andrea, un bambino di Africo, racconta in prima persona del suo paese isolato sull'Aspromonte, dove negli anni '60 non c' ancora la luce elettrica n un medico per curare la gente. Alcuni paesani, guidati dal padre di Andrea, decidono allora di costruire una strada di collegamento con i paesi costieri poich essa rappresenta il sogno, l'idea, la sopravvivenza, il tramite per conoscere altra gente e altre culture. Naturalmente ci sono quelli che per motivi diversi si oppongono a questo progetto: il sindaco della Marina perch ha troppi interessi politici e il malavitoso Don Tot che intende mantenere il suo potere sul territorio. Mentre si snodano le vicende legate alla costruzione della strada, Andrea vive i momenti ideali dell'infanzia e dei primi rossori, e comprende, man mano che la storia si sviluppa, che anche quando le speranze sembrano svanire ci pu salvare soltanto l'utopia.
prezzo di copertina: 15,00


Video


Foto