Meno di 30
I Viaggi di Robi
locandina di "Sangue Vivo"

Cast

Interpreti:
Pino Zimba (Pino Zimba)
Lamberto Probo (Donato)
Claudio Giangreco (Giovanni)
Addolorata Turco (Madre Pino)
Danilo Andrioli (Alessandro)
Abrhaim (Ismail)
Antonio Carluccio (Uccio)
Luigi Cazzato (Venditore Mercato)
Antonio Chirivì (Resta)
Lucia Chiuri (Ada)
Nico Cirasola (Nicola)
Edoardo D'Ambrosio (Edoardo)
Anna Dimitri (Maria)
Keka Durim (Albanese)
Franco Gianni (Franco)
Erina Lia (Moglie Resta)
Elsa Lila (Ragazza Albanese)
Mario Lini (Uomo Angela)
Bruno Loiacono (Giudice)
Antonio Malagnino (Rocco)
Annamaria Marra (Madre Giovanni)
Cinzia Marzo (Teresa)
Antonio Mastria (Pasquale)
Morena Mighali (Morena)
Fabio Miglietta (Enzo)
Carlo Minerva (Padre Francesca)
Donatello Pisanello (Danilo)
Raffaele Rizzo (Antonio)
Tiziana Roveda (Angela)
Assunta Rugge (Donna del Mercato)
Andrea Sbarro (Cliente dela Profumeria)
Don Nicola Toma (Vecchio del Mercato)
Chiara Torelli (Francesca)
Gerardo Turco (Padre Zimba)
Giuseppe Turco (Angelino)
Alessandro Valenti (Luigi)
Ivan Verardo (Biagio)

Soggetto:
Giorgia Cecere
Edoardo Winspeare

Sceneggiatura:
Edoardo Winspeare
Giorgia Cecere

Musiche:
Zoè

Montaggio:
Luca Benedetti

Costumi:
Antonella Cannarozzi

Scenografia:
Sabrina Balestra

Fotografia:
Paolo Carnera

Suono:
Stefano Campus
Bruno Pupparo

Produttore:
Maurizio Tini
Tore Sansonetti

Fotografo di Scena:
Salvatore Bello

Assistente alla Regia:
Simone Salvemini

Sangue Vivo


Regia: Edoardo Winspeare
Anno di produzione: 2000
Durata: 95'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Sidecar Films & Tv
Distributore: Mikado Film
Data di uscita: 01/06/2000
Ufficio Stampa: Studio PUNTOeVIRGOLA / Mikado Ufficio Stampa
Vendite Estere: Pablo Distribuzione
Titolo originale: Sangue Vivo
Altri titoli: Life Blood - Sang Chaud

Sinossi: Nella provincia di Lecce vivono due fratelli: Pino, cinquant'anni, contrabbandiere, e Donato, trenta, musicista senza lavoro. La morte del padre è l'oscuro dolore che li tormenta: un incidente del tutto casuale ma del quale Pino si sente responsabile e a causa del quale Donato rifiuta di parlare con il fratello. Pino si arrangia con le sigarette, l'immigrazione clandestina di albanesi e altri lavoretti e mantiene tutti: la moglie, i figli, la vecchia madre, un'altra donna e Donato. Il suo sogno è quello di riuscire a mettere a frutto il talento musicale suo e del fratello per fare spettacoli e allontanare la presenza di malviventi e spacciatori. Ma Donato è debole e si rifiuta di suonare. Né la madre, né Teresa, la sua ragazza, riescono a motivarlo. Non ci riesce nemmeno Maria, la sorella, che è riuscita ad ottenere l'attenzione di un manager musicale per la band di Pino. Mentre Pino si esibisce con successo, Donato ricade nell'eroina e si fa coinvolgere in una rapina che lo trasforma in bersaglio della mafia locale. A questo punto Pino capisce che è necessaria una reazione estrema. Da un ulteriore viaggio a Valona porta una ragazza minorenne, si rifiuta di consegnarla e la fa tornare indietro. La mafia deve punirlo: un ragazzo gli spara e lo uccide. Anche Giovanni, il malavitoso, è colpito a morte. Ora Donato sa che deve cambiare vita e reagire.

Ambientazione: Tricase / Alessano / Lecce / Costa Salentina

"Sangue Vivo" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC)


Note:
Pellicola in lingua salentina con sottotitoli in italiano.
Film realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Film di Interesse Nazionale Culturale


Video


Foto