-D30
I Viaggi di Robi
locandina di "Questa Miniera"

Cast

Con:
Gli abitanti di Cogne

Soggetto:
Valeria Allievi

Sceneggiatura:
Valeria Allievi
Federica Masin (collaborazione)
Gianluca Rossi (collaborazione)

Musiche:
Alberto A.N. Turra

Montaggio:
Valeria Allievi

Fotografia:
Alessio Balza

Suono:
Marzio Borrelli
Massimo Mariani (Post-Produzione)

Aiuto regista:
Gianluca Rossi

Produttore:
Valeria Allievi

Produttore Delegato:
Valeria Allievi

Produttore Esecutivo:
Federica Masin

Direttore di Produzione:
Margherita Sergi

Orrnanizzatore Generale:
Daniela Bernini

Ricerche:
Daniela Bernini

Color Correction:
Orash Rhanema

Questa Miniera


Regia: Valeria Allievi
Anno di produzione: 2013
Durata: 75'
Tipologia: documentario
Genere: ambiente/sociale
Paese: Italia
Produzione: Regione Autonoma Valle dAosta
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Post Produzione: A cura della Post Office Reloded e Studio Barzan.
Formato di proiezione: HD, colore
Ufficio Stampa: Studio Sottocorno
Titolo originale: Questa Miniera

Recensioni di :
- QUESTA MINIERA - Mai distruggere la memoria

Sinossi: Cogne: un paese di montagna, la gente, la miniera.
Sono questi gli elementi che si fondano in un documentario che tratta di un patrimonio inestimabile: la memoria.
La miniera non ha solo costituito il luogo di lavoro di quasi tutte le famiglie di Cogne. stata ed tutt'ora molto di pi. parte integrante e viva della memoria storica, della cultura del luogo, della vita famigliare. come un parente, un nonno saggio che li guarda. quel luogo di lavoro che in passato ha salvato dalla guerra, dalla povert, che ha permesso di crescere i figli, i nipoti, di costruire le case. la miniera pi alta d'Europa che imperturbabile domina il paese dall'alto, a 2500 metri di altitudine.
Oggi la miniera di Cogne rischia di essere definitivamente chiusa, con la cessazione della concessione mineraria, e questo riflette il senso di perdita che sta nel profondo di tutti i personaggi. Perch chiuderla come annullare le proprie origini.
Nella lotta, combattuta con pochissime armi, che il pi delle volte appartengono all'intimit dei ricordi e la necessit di non perderli, la miniera di Cogne affronta il suo destino, lasciando aperta quella domanda che attraversa tutto il film. Cosa ne sar di questa miniera?
Difendere questa miniera difendere la propria identit.
In tal senso il documentario non si limita ad essere la trattazione nostalgica che riguarda l'esperienza individuale, ma vuole restituire il senso universale dell'esperienza di tutti i nostri padri che hanno lavorato e lottato per il nostro futuro.
Ma come si fa a rimpiangere un lavoro e quindi una vita cos dura?
Forse perch il lavoro riempie e inevitabilmente ci qualifica, c'identifica e anche nella durezza estrema offre delle opportunit.
La memoria diventa loggetto da rappresentare, da estrarre, per riportare alla luce racconti e storie di intere generazioni, come simbolo del lavoro, come identit collettiva e per sperare in un futuro di riqualificazione di questa miniera dove il giacimento non pi di magnetite ma di memoria.

Sito Web: http://www.questaminiera.com

Ambientazione: Cogne (AO)

"Questa Miniera" stato sostenuto da:
Regione Autonoma Valle dAosta (Assessorato istruzione e cultura)


Note:
Archivi: Fondazione Ansaldo, Fondo Ilva, "Cogne minatori degli anni '50" concesso in utilizzo in sostegno alla produzione, Regione Autonoma Valle d'Aosta Assessorato Istruzione e Cultura, Archivio Storico Regionale, Fondo Societ Nazionale Cogne, "Miniere di Cogne, Val dAosta" di Marco Elter, Associazione Musei di Cogne, Artatre alle Miniere di Cogne.

Video


Foto