Sudestival 2020
Paolo Carboni

00/00/1976
Cagliari, Italia

Paolo Carboni


Filmografia dal 2000:
2019 » doc Casteddu Sicsti: regia, soggetto, sceneggiatura
2018 » doc Guai ai Vinti: Pane e Amianto: regia, soggetto, sceneggiatura
2017 » doc Fare per Capire: Cinquant'anni di Storia della Società Umanitaria nel Sulcis-Inglesiente: regia, soggetto, sceneggiatura
2017 » Nel Mondo Grande e Terribile: fotografia
2015 » doc Madre Acqua: fotografia, Operatore di Ripresa
2013 » doc Capo e Croce: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, produttore, Riprese
2011 » doc I Morti di Alos: fotografia, Riprese
2010 » doc Cattedrali di Sabbia: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, suono, produttore
2007 » doc Circolare Notturna: regia, soggetto, sceneggiatura, musiche, montaggio, fotografia, suono, produttore

Biografia:
Paolo Carboni, regista e produttore indipendente a fine anni 80 si forma come operatore di ripresa video e collabora per diversi anni con emittenti regionali e nazionali realizzando programmi televisivi , rotocalchi di informazione e documentari ambientali. Contemporaneamente inizia il suo percorso come videomakers indipendente, il primo cortometraggio risale al 1994 “Cadenas“ vince il premio come miglior montaggio al concorso Videogramma di Catania.
Nel 2000 fonda la casa di produzione Areavisuale con la quale in quegli anni realizza una serie di cortometraggi di finzione fra i quali “Sa contra” Secondo classificato al concorso nazionale “Villa di Chiesa”.
Successivamente frequenta corsi sul cinema documentario tenuti dal regista Argentino Fernando Solanas realizzando i primi documentari autoprodotti “Curraggia 28 luglio 1983” e “185 Giorni “ Diario di mala giustizia che rievoca i fatti che portarono alla morte di Aldo Scardella, che accusato ingiustamente di omicidio si tolse la vita in carcere dopo sei mesi di trattamento iniquo.
Nel 2006 frequenta Circus corso di cinema tenuto dalla scuola Holden di Torino
Nel 2007 realizza i documentari “I giganti della Montagna“, “Storie di donne“ che esplorano attraverso i ricordi dei vecchi minatori il primo e del loro compagne e figlie il secondo il mondo delle miniere di Buggerru e “Circolare Notturna”, documentario sul precariato notturno del capoluogo sardo ottenendo fra gli altri riconoscimenti quello al Miglior film realizzato al concorso per progetti cinematografici “Il cinema racconta il Lavoro” 2006-2007 Cagliari, Premio Visioni del Territorio di Limena –Padova 2008, Miglior Documentario al Pentedattilo Film Festival di Reggio Calabria 2008, Miglior Documentario a Malescorto 2008 Malesco , Gran premio Kodak Miglior film italiano Festival internazionale del cortometraggio Siena 2008, Premio delle Meraviglie Veronica Locatelli Festival internazionale del cortometraggio Siena 2008, Obiettivo sul Lavoro 2008 Roma Miglior documentario, Ecologico Film festival Premio del pubblico Lecce 2009.
Nel 2009 si aggiudica il terzo premio al concorso “Il cinema racconta il lavoro“ seconda edizione con il progetto per il film documentario “Cattedrali di sabbia“, che si aggiudica successivamente nel 2010 anche il titolo di miglior film realizzato tra i progetti premiati.
Con lo stesso film, vince il Sardinian Sustainability Film Festival 2010 di Norbello, come miglior mediometraggio e ottiene una Menzione Speciale al “Documé Film Festival” di Roma e nel 2013 vince il Premio al Miglior Documentario al Festival delle Terre di Roma.
Paolo Carboni è fra gli ideatori e promotori del BabelFilm Festival di Cagliari il primo festival dedicato alle produzioni cinematografiche realizzate in lingue minoritarie.
(ultima modifica: 10/04/2008)