FilmdiPeso - Short Film Festival
Giovanni Virgilio

01/02/1983
Catania, Italia

Giovanni Virgilio


Filmografia dal 2000:
2017 » Malarazza: regia, soggetto, sceneggiatura
2015 » La Bugia Bianca: regia, soggetto, sceneggiatura
2011 » corto My name is Sid: regia, produttore

Biografia:
Giovanni Virgilio si diploma nel 2000 come attore presso la scuola “Ribalte” di Enzo Garinei di Roma. Nel 2003 lavora come aiuto regista e produttore esecutivo del cortometraggio Alterego di Daniele Gangemi. Nel 2007 è produttore esecutivo del film Petali di rosa, per la regia di Maximo De Marco, con Claudia Koll e Antonella Ponziani e nel 2008 ha lo stesso ruolo in Una notte blu cobalto diretto ancora da Daniele Gangemi. Nello stesso anno lavora nella produzione esecutiva del mediometraggio Ti aspetto fuori, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Carthusia, Cga di Palermo. Il film è selezionato al David di Donatello ed è vincitore del Diamante Film Festival. Nel 2009 diventa Direttore Artistico presso la Cappella Bonajuto di Catania (omaggio a Marcel Duchamp). Nel 2010 viene nominato Presidente Regionale del Consorzio Cinematografico per il Mediterraneo ed è l’ideatore e organizzatore generale dell’evento La notte bianca del Cinema a Catania. Nel 2011 dirige e produce il cortometraggio My name is Sid, con Alessio Vassallo, Liborio Natali e Cosimo Coltraro. La storia narra le vicende del ritorno a casa di due mafiosi siculo-americani per inaugurare un museo del cinema ed è stato presentato in concorso alla 68a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Nel 2012 realizza il cortometraggio Damiano al di là delle nuvole iniziano i sogni, che viene selezionato in oltre 100 festival nazionali e internazionali, con cui affronta la tematica della mafia degli anni ‘90 attraverso gli occhi di un bambino di nove anni: gli attentati di mafia e le loro drammatiche conseguenze lo spingeranno a rifugiarsi nei suoi sogni, unico spiraglio per evadere dalla realtà desolante in cui vive. Nel 2014 esordisce nel lungometraggio con La bugia bianca, un omaggio alle donne vittime di violenza nella guerra in Bosnia ed Erzegovina. Il film nasce dall’esigenza di raccontare la storia di una giovane donna che deciderà di affrontare un dolore con forza e dignità, piuttosto che continuare a nascondersi dietro a menzogne e verità non dette.
Nel 2016 diventa delegato AGPCI per la Regione Sicilia e produce il cortometraggio Il migliore del mondo e il videoclip Adesso di Erica Mou – canzone ispirata al romanzo di Chiara Gamberale Adesso edito da Feltrinelli Editore.
Nello stesso anno cura la regia del documentario Librino Express (attualmente in fase di post-produzione) che si occupa del “Progetto G124”, ovvero l’idea di “rammendo” delle periferie promossa dal sen. arch. Renzo Piano, in particolare della riqualificazione dell’area di San Teodoro nel quartiere di Librino di Catania.
Fonda poi Studi Cinematografici Siciliani di cui è Presidente e socio Amministratore.
Nel 2017 dirige e produce, in co-produzione con Xenon Produzione Cinematografica e in collaborazione con gli Studi Cinematografici Siciliani, il suo secondo lungometraggio dal titolo Malarazza (una storia di periferia): Catania e la sua periferia vista attraverso la storia di un boss decaduto e di una donna desiderosa di cambiare la propria vita.
(ultima modifica: 25/10/2017)