I Viaggi Di Roby

A Chi Tanto a Chi Niente


Director: Michele Vietri
Year of production: 2005
Durata: 79'
Tipology: documentario
Genres: biografico/storico
Country: Italia
Produzione: Gamblers Films
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Aspect Ratio: DV e master in DV Cam
Formato di proiezione: Beta e DV Cam, colore
Titolo originale: A Chi Tanto a Chi Niente
Altri titoli: Storia Possibile di un Critico di Provincia

Storyline: "A chi tanto a chi niente" è un documentario sulla storia di Camillo Marino, critico di cinema e direttore di un piccolo festival di cinema il Laceno D’Oro nella profonda provincia del Sud Italia, a cui Ettore Scola dedicò il personaggio di Nicola (Stefano Satta Flores) in "C’eravamo tanto amati".
Dagli anni della sua formazione di militante comunista negli anni 50, e ricordando le sue famose sortite alle conferenze stampa del festival di Venezia, fino agli anni ottanta del potere politico democristiano durante il quale il festival Laceno D’Oro lentamente, per difficoltà di mezzi, sparì del tutto.
L' idea del festival Laceno D’Oro nacque da Pier Paolo Pasolini, che era diventato suo fraterno amico. Siamo nel '59. Pasolini realizzò che bisognava portare il cinema in quel sud lontano dai luoghi di consumo dell'attualità culturale.
In seguito,per tutti gli anni sessanta, il Laceno d'oro diventò, in epoca di guerra fredda, anche un ponte culturale con l'est europeo, risultando uno dei pochi appuntamenti in Italia con il cinema prodotto oltre la cortina di ferro. Lo stesso Marino era diventato conosciutissimo nei paesi dell’Est.

Ambientazione: Bologna / Roma / Avellino / Napoli

Periodo delle riprese: 2 mesi

Budget: 20.000 euro

"A Chi Tanto a Chi Niente" è stato sostenuto da:
Comune di Avellino
Provincia di Avellino


  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto

Notizie