I viaggi di Roby

Amore Bugie e Calcetto


Regia: Luca Lucini
Anno di produzione: 2008
Durata: 115'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: Cattleya
Distributore: Warner Bros Pictures Italia
Data di uscita: 04/04/2008
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Valentina Guidi / Mario Locurcio / Warner Bros Pictures Italia Ufficio Stampa
Titolo originale: Amore Bugie e Calcetto
Altri titoli: L'ABC della Vita Moderna - Love, Soccer and Other Catastrophies - Amour, Mensonges et Ballon Rond

Sinossi: Sette maschi fuggono dalle loro pressanti mansioni quotidiane per godersi un’ora di battaglia primordiale. Sono i componenti di una squadra amatoriale di calcetto. Grazie a questa storia le donne potranno finalmente capire il perché e sbirciare nei segreti di uno spogliatoio, per scoprire che anche lì, in fondo, sono loro a dettare le regole. Infatti, seguendo il detto “in campo come nella vita”, il destino della squadra segue di pari passo le avventure sentimentali dei nostri protagonisti. Tanto che il Mister, più che di schemi dovrà occuparsi di cuori.
La vita di Vittorio è un pressing asfissiante. “Ragazzo cinquantenne”, sempre diviso tra affari di cuore e lavoro, segna in campo e in camera da letto con la giovanissima amante Viola, aspirante attrice un tempo oggetto del desiderio di suo figlio. Sarà però l’ex-moglie Diana, brillante cardiologa, a rimetterlo in sesto quando un lieve malore lo coglierà e ne svelerà i trucchi…
Lele è un mediano generoso, che vive correndo: in campo, sul lavoro e a casa. Il suo matrimonio con Silvia dopo 12 anni è alle corde; i figli hanno il sopravvento sulle esigenze di coppia, i problemi si moltiplicano finché Lele capisce che l’equilibrio familiare sta per saltare e tenta una strada innovativa: fare lui il casalingo…
Adam ha 26 anni, gioca in porta e vive in difesa, combattuto tra la paura di assomigliare al padre Vittorio e la certezza di avere ereditato tutta la sua esuberanza.
Piero è ossessionato dagli schemi e pianifica al dettaglio la sua vita presente e futura e quella della fidanzata Martina, la migliore amica di Viola. Presto però si accorgerà che non tutti gli imprevisti possono essere dribblati, soprattutto quando è un’inaspettata paternità a scendere in campo…
Filippo è un giovane rampante, cinico e senza pietà, che punta alle caviglie e poi tende la mano dicendo “scusa volevo prendere la palla”. Il Venezia, è un operaio della ditta di Vittorio avaro di parole, ma dotato di notevole sagacia.
Infine c’è il Mina, giornalista divorziato ed ex giocatore tabagista. Il Mina è il panchinaro con lo slancio del vincente che entra solo a tirare le punizioni: ma sono bombe devastanti, come le sue frasi secche e definitive che ne fanno la guida spirituale del gruppo.
Ciascuno di loro ha del talento e dei punti deboli e vive di improvvise illuminazioni e facili errori.
Si scontrano, si rincorrono, si divertono, si consolano e il calcetto è sempre lì. Irrinunciabile, come l’amore.

Sito Web: http://www.amorebugieecalcetto.it

"Amore Bugie e Calcetto" è stato sostenuto da:
Friuli Venezia Giulia Film Commission


Libro sul film "Amore Bugie e Calcetto":
"Amore, Bugie & Calcetto"
di Fabio Bonifacci, 272 pp, Mondadori, collana Biblioteca Umoristica Mondadori, 2008
Molte donne si interrogano sul mistero del calcetto, quello "sciopero della ragione" che spinge eserciti di maschi a fuggire da casa per sudare, gridare come ossessi e scambiarsi calci e spintoni dietro a una palla. Questo romanzo apre alle donne le porte del più segreto tempio maschile, lo spogliatoio, per scoprire che anche lì, in fondo, le protagoniste sono loro. Attraverso il rituale collettivo del calcio a cinque, questo romanzo (insieme al film omonimo interpretato da Claudio Bisio) racconta con realismo e divertita partecipazione la vita di un gruppo di uomini e donne perfettamente contemporanei. Vittorio è un cinquantenne imprenditore che si costruisce una giovinezza a colpi di Viagra e anabolizzanti, sino a rubare la ragazza al figlio, che gioca con lui. L'ex moglie Diana, ne approfitta per regolare vecchi conti. Silvia è una giovane archeologa che ha dovuto abbandonare il suo amato lavoro per seguire i figli. A unire le diverse storie ci pensa la legge del calcio di periferia, "in campo come nella vita", che lega il rendimento della squadra alle disavventure sentimentali dei protagonisti. Un romanzo di formazione sentimentale che esplora da varie angolazioni "l'amore al tempo del calcetto". Non l'amore del colpo di fulmine ma quello quotidiano che convive con bollette, affetti, figli, odori, rancori, intimità, tradimenti. L'amore semplice e vero di un gruppo di individui che svela le debolezze e i tic, ma anche i valori e gli slanci, delle coppie d'oggi.
prezzo di copertina: 14,50


Note:
Il brano del film “Ci Parliamo da Grandi” (Sony/BMG) è eseguito da Eros Ramazzotti.

Video


Foto