I Viaggi Di Roby
locandina di "Sopra e Sotto Il Ponte"

Sopra e Sotto Il Ponte


Regia: Alberto Bassetti (opera prima)
Anno di produzione: 2006
Durata: 81'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Ars Millennia
Distributore: Istituto Luce
Data di uscita: 28/04/2006
Titolo originale: Sopra e Sotto Il Ponte

Sinossi: Un cavalcavia nella periferia di Roma: un ragazzo ha in mano un sasso. Accanto a lui una giovane ragazza. Attendono il passaggio di una macchina. Sono Alessandro, il figlio adolescente di Andrea, un ricco commerciante di articoli sacri, e Deborah, la figlia sedicenne di Roberta, una donna che si arrangia come può per sbarcare il lunario, anche prostituendosi. I due ragazzi (forse) si amano, pur nelle loro diversità. Alessandro, colto e introverso, vive con intensità tutte le contraddizioni del presente, compresa quella di essere figlio di un benestante, legato superficialmente alle tradizioni. Deborah, ancora alla ricerca della propria identità femminile, non ha progetti per la sua vita e si limita a sognare un futuro da "soap-opera". A loro insaputa, Roberta e Andrea vivono una relazione mercenaria a casa di lei. Il tratto che li accomuna è che entrambi non riescono ad entrare in comunicazione con i loro figli. Andrea non è in grado di costituire per il figlio un reale modello : l'unica cosa che sa fare è ostentare davanti a lui una convenzionale virilità, convinto che questo possa spingerlo a tirar fuori il carattere. Roberta sogna per la figlia un universo di lustrini e facili successi televisivi ed è disposta a prostituirsi per garantirle (e garantirsi) il tanto agognato agio economico. Roberta ha un altro figlio: Valerio. Amico di Alessandro, è un ragazzo estroverso e simpatico, che però parla spesso con frasi fatte e ragiona per luoghi comuni. Detesta gli immigrati, ma il suo razzismo è solo superficiale: anche la violenta reazione verso Aziz, un extracomunitario anch'egli amico di Alessandro, è fondamentalmente pretestuosa. I sei personaggi, ognuno a suo modo, interagiscono tra di loro senza avere alcuna capacità d'ascolto.

Ambientazione: Roma

Note:
Tratto dall'omonima pièce teatrale di Alberto Bassetti
Il soggetto del film è stato scritto nel 1994 ed il testo anticipa i fatti di cronaca nera di qualche anno più avanti, quando sarebbe scoppiato il fenomeno del lancio dei sassi dai cavalcavia
Film realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali


Video


Foto

Notizie