I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila
Antonello Sarno

00/00/1960
Roma, Italia

Antonello Sarno


Filmografia dal 2000:
2016 » doc Nastri 70: Argento Vivo: regia
2015 » doc Venezia Pop. L'arte in Bianco e Nero: regia
2014 » doc Giulio Cesare - Compagni di Scuola: regia, partecipazione, soggetto, sceneggiatura
2013 » doc Federico degli Spiriti - L'Ultimo Fellini: regia, soggetto, sceneggiatura
2012 » doc Ciao Alberto. L'Altra Storia di un Italiano: regia, soggetto, sceneggiatura
2012 » doc Jet Set - Quando l'Aereoporto Sembrava Via Veneto: regia
2011 » doc Noi c'eravamo: regia
2011 » doc Schuberth - L'Atelier della Dolce Vita: regia, soggetto, sceneggiatura
2010 » Il Backstage Ritrovato. Dolce Vita Mambo!: regia, soggetto, sceneggiatura
2010 » doc La Prima Volta a Venezia: regia, soggetto, sceneggiatura
2009 » doc Taormina 55: regia, soggetto, sceneggiatura
2008 » doc Venezia'68: regia, soggetto, sceneggiatura
2006 » doc David 50: regia, soggetto, sceneggiatura

Biografia:
Antonello Sarno (Roma, 1960) cronista cinematografico e di costume per le testate giornalistiche Mediaset, curatore dei settimanali Supercinema di Canale 5 e Dolce Vita su TgCom24. Scrittore e autore di documentari.
Con il filmato Venezia 60 ha inaugurato la sessantesima edizione della Mostra del Cinema, ottenendo il premio Agiscuola, mentre con il film Ciao Alberto (nel primo anniversario della scomparsa di Alberto Sordi) ha vinto il Nastro d’Argento speciale 2004. Nel 2005 il documentario Lello Bersani – L’uomo col microfono ha vinto il Golden Globe della Stampa Estera e il David di Donatello della critica, oltre al Premio Piemonte Film Commission.
Con il documentario Venezia 75 ha inaugurato l’edizione del 75° anno della Mostra del Cinema, e ha realizzato il corto Enrico LXXV - Lucherini a Venezia in occasione del Premio Bianchi promosso dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici, ricevendo dalla Biennale il Leone Speciale di Cristallo.
Nel 2008 ha presentato come evento speciale nella sezione Orizzonti il documentario Venezia 68, proiettato in molte Università italiane, seguito da La prima volta a Venezia, nel 2009 e Dolce vita mambo - il backstage ritrovato, evento conclusivo del Festival Internazionale del film di Roma nel 2010, premio Cortinametraggio 2011. Il documentario è stato invitato al Festival Internazionale di Mosca.
Nel 2011 ha partecipato a Venezia con il documentario Schuberth - l’atelier della Dolce vita, proiettato anche al Festival di Roma, alla settimana del film italiano di Los Angeles ed ha ottenuto la Menzione Speciale dei Nastri d’Argento. Sempre nel 2011 ha inaugurato il Festival Internazionale del Film di Roma con il lungometraggio Noi c’eravamo - battaglie, vittorie e sconfitte del cinema italiano, programmato presso la Casa del Cinema di Roma e già trasmesso sulle reti Rai, con il quale ha ottenuto la Menzione Speciale per il Nastro d’Argento 2012. Jet-set Quando l’aeroporto sembrava via Veneto, prodotto da Alitalia e Medusa Film, è stato presentato al Festival Internazionale del Film di Roma 2012. Nel luglio 2013 ha ottenuto il Premio Flaiano come miglior regista di documentari sul cinema.
Nel novembre dello stesso anno ha presentato al Festival Internazionale del Film di Roma il documentario Federico degli Spiriti, già programmato anche al Festival Italian Style di Los Angeles, al Festival del cinema italiano di Vancouver e in numerose altre manifestazioni nazionali.
(ultima modifica: 12/10/2014)