FilmdiPeso - Short Film Festival
Lamberto Lambertini

00/00/1946
Napoli, Italia

Altro


Lamberto Lambertini


Filmografia dal 2000:
2013 » doc Ninni: soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, Riprese
2007 » doc Queste Cose Visibili - Passeggiate di Lamberto Lambertini per Napoli e Contorni: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio
2005 » Fuoco Su di Me: regia, soggetto, sceneggiatura

Biografia:
Nato a Napoli nel 1946, dopo la maturità classica s’iscrive alla facoltà di Medicina. Interrompe gli studi per trasferirsi a Parigi e a Londra dove fa il giovane di bottega nello studio del pittore Lucio Del Pezzo. Al rientro in Italia espone i suoi lavori in molte mostre personali. Lavora come grafico del Teatro Stabile di Roma. Debutta come regista e autore teatrale con un poemetto di Nazim Hikmet, "La Joconde".
Nel 1982 fonda una Compagnia Teatrale con Peppe e Concetta Barra. I suoi spettacoli girano per dodici anni, in ogni paese d’Italia e in molte rassegne internazionali, fino a New York e a Bombay. È nella città di Parigi e in tutta la Francia, che esplode l’entusiasmo per la Napoli colta e popolare di più di "Peppe & Barra", "Senza Mani e Senza Piedi", "Il Matrimonio di Vicenzella", "Sempresì, ovvero il segreto per esser Felici", ">I>La Festa del Principe", "La Cantata dei Pastori", "I Fantasmi di Monsignor Perrelli".
Il Festival d’Autumne, che ha prodotto alcuni dei suoi spettacoli, pubblica un suo libro: "Douze mois à Naples", scritto con Jean-Paul Manganaro. Autore e regista radiofonico, ha realizzato per la RAI: "Il Principe di Sansevero", "Diabolik ed Eva Kant uniti nel bene e nel male", "Artisti", "Donner Party", "Passeggiate di Lamberto Lambertini per Napoli e Contorni", "Al Ballo con Marcel Proust", "Tredici Notti con Sade", ">I>Una Lettura di Casanova".
"L’Opera Favolosa del Principe di Sansevero", un documentario televisivo, tratto dal suo libro omonimo, edito da Colonnese, viene presentato al Festival di Venezia. Scrive e dirige tre film sperimentali, che hanno, come tema, gli artisti, le fonti, i luoghi, le prove e i fantasmi, del suo progetto teatrale: "Artisti", "Nel Regno di Pulcinella", "Signori, io sono il Comico, che la RAI manderà in onda.
Nel 1995 scrive e dirige il suo primo lungometraggio: "Vrindavan Film Studios", girato in India e prodotto con l’apporto della RAI, della SACIS e del Ministero dello Spettacolo. Il film è stato presentato al Festival di Venezia. È stato distribuito, oltre che in Italia, in altri paesi. Nel 2001 pubblica, per le edizioni Colonnese, un libro: "Sono Nata a Procida, Memoria Impossibile di Concetta Barra", accompagnato da un cortometraggio in onore della grande attrice scomparsa: "Il Silenzio di Pulcinella".
Per tutto il mese di aprile 2002, alla Fondazione Morra, nello storico Palazzo dello Spagnolo a Napoli, viene allestita una sua mostra personale dal titolo "Tempo Ritrovato", appunti, illusioni, opere.
(ultima modifica: 12/12/2007)