FilmdiPeso - Short Film Festival

Resoconto inaugurazione Festival del Cinema Indipendente di Foggia


Al via ieri sera la VI Edizione Festival del Cinema Indipendente 2007.


Resoconto inaugurazione Festival del Cinema Indipendente di Foggia
I protagonisti del corto di Rocchetta
Questo Festival espressione delle numerose risorse della Capitanata: descrive la realt di un territorio che con orgoglio cerca attraverso la cultura occasioni di confronto a pi voci. Con queste parole il Presidente della Provincia di Foggia Carmine Stallone ha dato il via alla VI edizione del Festival del Cinema Indipendente, ieri sera a Laltrocinema. A questa edizione ne seguiranno molte altre per far crescere gli spunti di riflessione intorno ai tanti temi offerti dal cinema di qualit realizzato a basso costo ha concluso il Presidente, ricordando che per il secondo anno consecutivo il Festival stato inserito nel programma temporaneo in materia di spettacolo della Regione Puglia che ha co-finanziato liniziativa.
La cerimonia di apertura, condotta dal Direttore Artistico Geppe Inserra e dal giornalista Mario De Vivo, stata accompagnata dal commento musicale al pianoforte del compositore foggiano Umberto Sangiovanni, che ha eseguito Canzoni per il cinema.
Il Festival di Foggia rivolge unattenzione particolare alle realt locali in tutte le espressioni artistiche: vogliamo stimolare la capacit degli spettatori di pensare e di emozionarsi ha precisato Inserra.
Presentato in anteprima, fuori concorso, anche il corto Respiri sospesi e terre lontane di Umberto Rinaldi, giovane regista di San Giorgio del Sannio, provincia di Benevento, che ha scelto di girare a Rocchetta SantAntonio il mini-film in parte finanziato con gli incentivi alla produzione, previsti dal regolamento del Festival. Questo lavoro ben sintetizza una delle tante funzioni del cinema: regalare agli spettatori, con un linguaggio diretto e immediato, una lettura attenta delle ricchezze di una comunit ha concluso il Direttore Artistico.
Ha strappato lunghissimi applausi il video pilota Pinocchio di Enzo dAl, noto regista danimazione, in questi giorni impegnato nelle attivit didattiche collaterali al Festival. Si tratta dellinizio di un film che abbiamo cominciato a girare nel 2000 ha spiegato il regista. Ho realizzato un campione di 3 minuti, prodotto da Rai Fiction. Il progetto stato bloccato, ci auguriamo che venga ripreso al pi presto.
Dopo linaugurazione la serata entrata nel vivo con la presentazione dei primi due film in concorso I Cinghiali di Portici di Diego Olivares e Fuoco Su di Me di Lamberto Lambertini, presenti in sala per il dibattito condotto da Antonio DOnofrio.
Al via anche la sezione Visioni in corto: proiettati i due cortometraggi in concorso A.mo.to. di Michele De Virgilio e Nicola Scorza e Tana di Giuseppe K. Miglietta.
Nel corso della serata anche unanticipazione sulla mostra Mail Art Stigma, curata da Luigi Starace, artista di Manfredonia che ha raccolto opere sulla diversit e sul disagio psichico giunte via posta da tutto il mondo. Le creazioni (foto, fotocollage, dipinti) sono state riprodotte su 15 pannelli di circa due metri daltezza, allestiti presso il Teatro del Fuoco. La mostra visitabile gratuitamente tutti i giorni del Festival dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20.

03/02/2007