Sudestival 2020

Per noi il cinema era "Proibito"


Regia: Sergio Naitza
Anno di produzione: 2011
Durata: 29' 30''
Tipologia: documentario
Genere: antropologico/sociale/storico
Paese: Italia
Produzione: Karel Film and Video Production; in collaborazione con Rai Tre (Sede Regionale per la Sardegna)
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di ripresa: HDTV 1080p
Ufficio Stampa: Pamela Sau
Titolo originale: Per noi il cinema era "Proibito"

Sinossi: Ritorno a Tissi, Aggius e altri luoghi della Gallura dove nel 1954 il regista Mario Monicelli gir il film Proibito, ispirato al romanzo La madre di Grazia Deledda e interpretato da Mel Ferrer, Amedeo Nazzari, Lea Massari. Il documentario Per noi il cinema era Proibito, ideato e curato da Sergio Naitza e prodotto da Karel per la Rai sede regionale per la Sardegna, raccoglie i ricordi delle comparse che parteciparono alla lavorazione del film, rinforzati dai ricordi del regista Mario Monicelli e dell'aiuto regista Ansano Giannarelli; e rievoca i paesaggi e i set originali mostrando come sono diventati quasi sessant'anni dopo. Un film sulla memoria, sull'impatto del grande cinema nei poveri paesi della Sardegna, una pagina pubblica e privata dell'album come eravamo.

Ambientazione: Tissi (SS) / Aggius (SS) / Codrongianos (SS) / Chiaramonti (SS)

Periodo delle riprese: Ottobre 2011 - Novembre 2011

"Per noi il cinema era "Proibito"" stato sostenuto da:
Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport)
Pro Loco di Tissi


Video


Foto