!Xš‚‰

LOL 3 Chi ride e' fuori - Presentato il nuovo cast


La nuova stagione del comedy show di Prime Video vede volti storici della comicità italiana e giovanissimi attori e influencer. In onda dal 9 marzo condotto da Frank Matano e Fedez, guest star Maccio Capatonda. Una produzione Endemol Shine Italy


LOL 3 Chi ride e' fuori - Presentato il nuovo cast
Il cast di LOL 3
Arriva la nuova stagione del fortunato comedy show "LOL 3 - Chi ride è fuori" in una conferenza stampa condotta come un vero e proprio show da Serena Dandini e Frank Matano che insieme a Fedez condurrà il programma che verrà trasmesso diviso in due parti, con le prime quattro puntate subito disponibili dal 9 marzo e le ultime due dal 16 marzo.

Le dinamiche sono sempre le stesse: chiusi per 6 ore in un appartamento 10 comici si sfideranno a colpi di sketch e battute, l’obiettivo è non ridere, solo uno sarà il vincitore.

Protagonisti di questa nuova edizione sono volti noti dello spettacolo italiano e giovani comici e attori: Nino Frassica, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, Marina Massironi, Paolo Cevoli, Herbert Ballerina, diventato famoso grazie alle sue partecipazioni nei finti trailer di Maccio Capatonda, Fabio Balsamo dei The Jackal, Marta Filippi, doppiatrice, creatrice di divertenti video su Instagram, Cristiano Caccamo, attore con all’attivo diversi film da protagonista come “Puoi baciare lo sposo” e “Una famiglia mostruosa”, e Brenda Lodigiani, attrice e imitatrice.

Guest star di questa stagione è Maccio Capatonda, regista, autore, scrittore e filmmaker, vincitore di “LOL 2”, che metterà a dura prova i concorrenti con i suoi geniali e surreali pezzi comici tra i quali il “sequel” di Posaman, personaggio di successo inventato da Lillo nella prima stagione, Riposaman: “Ha il potere di avere la supervoglia di non fare niente”, ha spiegato Capatonda.

“Secondo me il bello di “LOL” è che è a tutti gli effetti un esperimento sociale con i comici”, ha spiegato Frank Matano, concorrente della prima stagione e ora conduttore, “non si direbbe, però è una prova effettiva che loro fanno tra di loro, un gioco gerarchico, c’è un senso di inadeguatezza continuo perché ti confronti con comici che stimi tantissimo. Viverlo da comico, stare in mezzo a dei comici, tra le persone più divertenti d’Italia per sei ore, è veramente una prova fisica e mentale”.

04/03/2023, 08:22