I Viaggi Di Roby

ROSETO OPERA PRIMA 26 - Il programma


ROSETO OPERA PRIMA 26 - Il programma
Cinque giornate di cinema rischiarano le notti d’estate a Roseto degli Abruzzi dal 15 al 19 luglio, dalle ore 20.30, nel segno delle opere prime, nel ricordo di Tonino Valerii - fondatore del festival – e nella voglia dei cittadini di ritrovare quella Roseto Opera Prima che animava la storica arena cinematografica della rinnovata Villa Comunale che, dopo sette anni, torna a dare il benvenuto agli ospiti del festival diretto quest’anno da Pino Strabioli. È proprio Strabioli il padrone di casa della manifestazione che accoglierà i film “Una Femmina”, “Ghiaccio”, “Tutti per Uma”, “Blackout Love”, “Tapirulàn”, “Luigi Proietti detto Gigi”, “Tutto in un tempo piccolo”, alcuni dei titoli che riempiranno le serate in Via Nazionale aperte dalla madrina Violante Placido e chiuse da Nancy Brilli, ospite dell’ultima notte di cinema a Roseto insieme a Shel Shapiro, Silvia Salemi e Sergio Muniz.

Proiettori accesi da venerdì 15 luglio con la kermesse aperta dal direttore artistico Pino Strabioli che, dopo aver intervistato Violante Placido, madrina della XXVI edizione, darà il via alle proiezioni con l’accreditato “Una Femmina” del regista Francesco Costabile, in collegamento dall’Armenia per salutare i suoi attori presenti nella serata di apertura, Lina Siciliano e Mario Russo. Al cast di “Una Femmina” fa seguito l’arrivo di Demetrio Sartorio con il suo “Progetto Carcere”, un laboratorio musicale realizzato nel Carcere di Bollate, che ha visto coinvolti i detenuti del penitenziario. Durante la serata non mancherà la menzione all’attualità, con la suggestiva esibizione della fisarmonicista ucraina Kateryna Pylypenko. La musica sarà presente anche con le sonorità swing delle Satin Dollz, sulle cui note danzeranno i ballerini di BDance Project, corpo di ballo diretto dai coreografi Federica Angelozzi e Sabatino D’Eustacchio.

Nella serata di sabato 16 luglio la giornalista e speaker Roberta Marchetti, insieme all’attrice abruzzese Giulia Di Quilio, daranno il benvenuto a Lidia Vitale, tra le protagoniste del film “Ghiaccio”, presentato al festival insieme al regista Alessio De Leonardis e alla produttrice Francesca Verdini de La Casa Rossa Productions. Nell’arco della serata spazio alle nuove sonorità e ai testi del cantautore Francesco Savini, seguito dalla proiezione del trailer “The Grand Bolero”, di Gabriele Fabbro.

Domenica 17 luglio la conduttrice Francesca Martinelli apre la terza serata sulle note della cantante Marlò, per poi tornare al cinema con la proiezione del film “Tutti per Uma”, opera prima di Susy Laude che sarà collegata con la platea per parlare della pellicola in una pausa dal suo secondo lavoro da regista. Segue l’intervista a Francesca Marino, regista di “Blackout Love”, proiettato dopo il saluto al pubblico da parte dell’attrice Anna Foglietta. Durante la serata spazio al giovane Gianmarco Nepa e al suo corto “This is Fine”.

Attenzione anche ai documentari e ai progetti biografici nella serata di lunedì 18 luglio, con Pino Strabioli e Carolina Rey alla guida della penultima notte di cinema a Roseto, che vedrà l’arrivo di Carlotta Proietti e Claudio Pallottini per la proiezione di “Luigi Proietti detto Gigi”, di Edoardo Leo. All’omaggio all’istrionico Proietti segue quello a Franco Califano, con l’arrivo in Villa Comunale di Massimo Cinque e Francesco Montanari, rispettivamente regista e attore del docufilm “Tutto in un tempo piccolo”. La magia del cinema e le sue origini, rivive nel corto della regista Beatrice Campagna dedicato al padre della settima arte Georges Méliès, con Sara Baccarini e con il saluto di Giovanni Storti, interpreti protagonisti de “Il Grande Méliès”. Infine attenzione al sociale con la presentazione del corto “Effetto Pipistrello” – dedicato alla ASD Roma Calcio Non Vedenti -, insieme ai registi Daniele Frontoni (Nipote d’arte dell’attore Enzo Cerusico e del Fotografo delle Dive, Angelo Frontoni) e Valerio Molinaro.

La serata finale di martedì 19 luglio vedrà il direttore artistico Strabioli accogliere la carismatica Nancy Brilli. La madrina di chiusura della XXVI edizione sarà omaggiata dalla preziosa Rosa Presentosa disegnata dalla Gioielleria Michini, seguita dagli ospiti Silvia Salemi, Shel Shapiro e Sergio Muniz, ognuno protagonista di interviste spettacolo in cui raccontarsi e rivivere i trascorsi con il cinema e le sue storie. Ultimo film in proiezione sarà “Tapirulàn”, opera prima di Claudia Gerini, per cui arriveranno dal cast l’attore Stefano Pesce e l’attore e sceneggiatore Fabio Morici.

13/07/2022, 15:33