I Viaggi di Robi

DAITONA - Pulp alla Romana tra sogni ed eccessi


Lopera prima di Lorenzo Giovenga mescola citazioni e generi dei classici americani. Con Lorenzo Lazzarini, Luca Di Giovanni, Pietro De Silva, Lina Bernardi e con la partecipazione di Ornella Muti. Nelle sale dal 27 giugno distribuito da Distribuzione Indipendente


DAITONA - Pulp alla Romana tra sogni ed eccessi
"Daitona" in sala dal 27 giugno 2019
Loris Daitona un ex ragazzo prodigio che a soli 16 anni ha pubblicato il best seller per adolescenti Ti Lovvo. Dieci anni dopo uno scrittore in declino che non riesce a pubblicare il suo nuovo romanzo. Una mattina si sveglia in una stanza che non ha mai visto e non ricorda nulla della notte precedente. Da questo momento in poi una serie di strani personaggi lo trascineranno in delle situazioni al limite tra scazzottate, misteriose lady e poetesse erotiche.

Prendete un po degli eccessi di Bukowski, le situazioni paradossali dei film dei fratelli Coen e i loro personaggi grotteschi dalla parlata incontenibile un po alla Tarantino, aggiungeteci un pizzico di Edward Wright e il risultato sar un divertente pulp allitaliana. "Daitona" il primo lungometraggio del regista Lorenzo Giovenga che rende omaggio ai suoi autori di riferimento mettendo in scena le disavventure di Loris Daitona: un Lebowski alla romana con un romanzo alla Moccia nel cassetto, il successo sfumato, un manager incapace, tanti litri di birra al giorno e il romanzo della vita che nessuno vuole pubblicare.

Loris si trova a dover risolvere suo malgrado un caso dai risvolti surreali che ha le caratteristiche di un classico thriller americano con tanto di femme fatale interpretata da Ornella Muti. Solo che non vive a Los Angeles e non va in giro con una fiammante Rolls Royce ma si trova a Roma, guida uno sgangherato Ciao e vive nella casa sul mare di unanziana autrice di poesie erotiche, una spassosa e sboccata Lina Bernardi.

I generi si mescolano in un film che dietro lapparenza goliardica e demenziale racconta i sogni, le aspirazioni e le frustrazioni dei giovani. Loris, vessato dallinsensibile editore interpretato da Pietro De Silva e da un pubblico interessato solo al seguito di Ti Lovvo, riuscir a trovare la sua strada. Il finale del film, inoltre, regala una bellissima lettera damore a Roma.

"Daitona", sceneggiato dallo stesso regista e da Valentina Signorelli, prodotto da Daitona Srl con il patrocinio di Roma Lazio Film Commission e distribuito da Distribuzione Indipendente.

24/06/2019, 10:00

Caterina Sabato