Sudestival 2020

AGPCI - ORA E’ AGICI


Ellette tutte le cariche centrali e territoriali. Marina Marzotto nominata presidente.


AGPCI - ORA E’ AGICI
AGICI
AGPCI, associazione che a ottobre compirà 10 anni di rappresentanza dei giovani e delle aziende indipendenti nel settore del cinema e dell’audiovisivo Italiano, prosegue il suo percorso di strutturazione e rafforzamento per divenire voce unica e entità sempre più partecipata e meno romano-centrica.
Nasce dall’evoluzione di AGPCI, AGICI - Associazione Generale Industrie Cine-audiovisive Indipendenti che nell’Assemblea odierna ha proseguito il lavoro di consolidamento della propria governance e rappresentanza con le elezioni dei Rappresentanti delle Categorie Produttori, Distributori e Industrie Tecniche nel Consiglio Direttivo Nazionale e dei rappresentanti del Collegio Territoriale: organo di confronto, sinergia e dialogo che mette in stretta relazione Territorio e Direttivo Nazionale. Il Collegio Territoriale è composto da un Rappresentante per Macro Area, nello specifico: Triveneto (Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia), Nord Ovest (Lombardia, Piemonte, Val D’Aosta e Liguria), Centro Nord (Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche), Centro Sud (Lazio, Abruzzo, Molise), Sud Est (Puglia, Basilicata, Calabria) e Sud Ovest e Isole (Campania, Sardegna e Sicilia).

Il nuovo organigramma AGICI risulta così composto:

PRESIDENZA
Marina Marzotto, Propaganda Italia - Presidente
Marzia dal Fabbro, Sound Art 23 - Vice Presidente e membro del Consiglio Direttivo con delega a mercato e politiche per le Start-Up.

CONSIGLIO DIRETTIVO
Mario d’Andrea, MDL Creations – Tesoriere di nomina dalla Presidenza
Andrea Giannatasio, Victor and Peacock – di nomina dalla Presidenza con delega alla Comunicazione e Marketing
Luca Immesi, Esperimentocinema – di nomina dalla Presidenza con delega all’Internazionalizzazione
Corrado Azzolini, Draka Cinema – di nomina dalla Presidenza con delega a Rappresente Distributori
Alessandro Riccardi, Vargo Film – Eletto Rappresentante dei Produttori
Angelo Poggi, Makinarium – Eletto Rappresentante delle Industrie Tecniche

COLLEGIO TERRITORIALE
Laura Pellicciari, Kineofilm – Rappresentante Triveneto (Veneto - Friuli Venezia Giulia - Trentino Alto Adige)
Claudia Di Lascia, Kinedimorae - Rappresentante Nord Ovest (Lombardia - Piemonte - Val D’Aosta – Liguria)
Maria Martinelli, Kamera Film - Rappresentante Centro Nord (Emilia Romagna - Toscana - Umbria e Marche)
Nomina in sospeso - Rappresentante Centro Sud (Lazio - Abruzzo - Molise)
Corinne Martino, Trepuntouno - Rappresentante Sud Est (Puglia - Basilicata - Calabria)
Giovanni Virgilio, Movieside - Rappresentante Sud Ovest e Isole (Campania - Sardegna - Sicilia)

COLLEGGIO DEI PROBIVIRI
Edoardo Tranchese, Tranchese Produzioni
Antonio Tozzi, Yanez Film
Giovanni Virgilio, Movieside

SEGRETARIO GENERALE
Alessandro Costantini – con delega al Coordinamento Territoriale

Il Presidente Marzotto dichiara: “A fronte di una nuova legge sul cinema e l’audiovisivo anche le associazioni di rappresentanza si devono adeguare ai tempi e al mercato. La nostra Associazione si è dotata, prima in Italia, di un protocollo per la Produzione Green, è sempre stata portatrice d’innovazione anche grazie al fatto di rappresentare aziende giovani e indipendenti e di non dover difendere alcuna rendita di posizione. Oggi AGICI rappresenta tutta la filiera produttiva e distributiva ed è vicina alle Associazioni dell’esercizio cinematografico italiano con l’intento di creare sinergie e stimolare un modello di collective economy che sta funzionando bene nelle industrie creative in tutto il mondo e che la stessa nuova legge di sistema propone. Ci stiamo dotando di strutture atte a sostenere questo percorso ed anche il riconoscimento del ruolo delle Film Commission Regionali presente nel DDL Franceschini, ci pare un invito verso un cinema e audiovisivo che valorizzino i talenti e gli stimoli culturali di tutta Italia. Siamo soddisfatti di questo percorso che crediamo risulterà di grande stimolo anche ai Big dell’audiovisivo italiano: perché se è vero che in Italia dobbiamo rafforzare le grandi aziende che soffrono di nanismo rispetto ai player del mercato internazionale è altrettanto vero che i levrieri corrono più veloci se il leprotto scappa

Ricordiamo che a marzo 2017, nell’ambito dell'Assemblea AGPCI tenutasi durante il VI Meeting Internazionale del Cinema Indipendente, gli associati hanno approvato nuove modifiche allo Statuto dell’Associazione per definire con chiarezza il profilo dei Soci e la segmentazione tra questi che offre vantaggi alle Società in fase di Start-Up e alle Società dirette da giovani U35; introdurre un codice etico in 10 punti che riflette l’esigenza di una responsabilizzazione sociale da parte di chi produce contenuti e media e beneficia di fondi pubblici; dotarsi di nuovi organi, di fatto già costituendi, che permettano una maggiore partecipazione e rappresentanza delle categorie iscritte all’Associazione e delle Aree Territoriali rappresentate.
A compimento di tutto ciò i Soci dell’ormai ex AGPCI hanno voluto anche votare una nuova denominazione associativa che rappresentasse maggiormente la realtà fondata da Martha Capello nel 2007 e costruita negli anni fino a rappresentare oggi centinaia di aziende italiane. .

12/07/2017, 12:12