Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

CALCIO SOLIDALE inFEST 2016 – Quando il Pallone è medicina


Il calcio è lo sport più seguito e conosciuto del mondo e come tale, deve essere uno strumento di sensibilizzazione e portatore di principi. Dal 26 al 28 maggio


CALCIO SOLIDALE inFEST 2016 – Quando il Pallone è medicina
Sulle ali di questa idea nasce a Roma il primo festival Nazionale del calcio solidale: “CALCIO SOLIDALE inFest 2016”, evento promosso da “fondazione Roma Solidale Onlus” in collaborazione con “Roma Capitale” e la “Rete del calcio solidale” e con il contributo dell’ “Istituto per il credito sportivo”. Molti saranno i volti noti a prendere parte al Festival: Damiano Tommasi, Simone Perrotta, Paolo Calabresi, Diego Bianchi Zoro, Emanuela Audisio, Massimo Piscedda e Roberto Baronio e tanti altri.

L’evento, ad ingresso libero (fino ad esaurimento posti), si dividerà in 3 giorni dal 26 al 28 Maggio, tra i “Cinecittà studios”, presso la Sala Fellini e la Sala Visconti e i campi sportivi Cinecittà Bettini, dove ci saranno non solo incontri sul terreno di gioco, con numerosi tornei, ma anche incontri con artisti, registi, attori ed enti impegnati in quest’ambito, tutti uniti da un solo obiettivo “Intendere il calcio come nuovo modo d’interpretare il sociale, e valorizzare chi utilizza il calcio come strumento vero, creando atleti per la vita” come afferma il direttore di Roma Solidale onlus Maurizio Saggion.

Punta di diamante di questo evento è il film festival, curato dai due direttori artistici Paolo Geremei (regista di" Zero a Zero", per rimanere in tema) e Franco Montini giornalista e presidente del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici.

“Filo conduttore di tutto è l’integrazione, davanti alle difficoltà prevale sempre la voglia d’integrarsi” spiega Paolo Geremei, soddisfatto, inoltre, per la grande adesione al festival. In gara saranno presenti 11 cortometraggi ed 8 lungometraggi da tutto il mondo, che toccheranno vari argomenti attraverso il pallone, come l’omofobia, la politica, e la salute mentale, tutti sullo stile di documentario, unico film fuori concorso sarò “Gascoigne” di Jean Preston, che verrà proiettato venerdi 27 Maggio.

“Ma non ci siamo limitati solo a questo, e abbiamo deciso di ampliare il tutto inserendo dei piccoli eventi ed incontri” aggiunge Franco Montini, ricordando anche la presenza di grandi ospiti come Carlo Verdone che sarà inoltre insignito di un Premio speciale, e Matteo Garrone al centro di un evento a lui dedicato.

Molti altri saranno però gli eventi che si susseguiranno in questi tre giorni arrivando a toccare anche la letteratura come l’incontro con il movimento “MotoPerPedro”, o “Roma – Tel Aviv: Letteratura Football Club”, dove si incontreranno non solo a suon di dialettica, ma anche a suon di pallonate scrittori italiani ed israeliani.

Una sola è la parola d’ordine in questo ricco paniere di eventi “divertirsi” con un calcio ad un pallone, strumento per insegnare i valori fondamentali che devono essere alla base di tutti e di tutto.

di Alfredo Toriello

24/05/2016, 19:46