Meno di 30
I Viaggi di Robi

Istanbul - La Sublime


Regia: Monica Onore
Anno di produzione: 2011
Durata: 46'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Rai Cinema; in collaborazione con Clipper Media
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: colore
Ufficio Stampa: Rai / Ornato Comunicazione
Titolo originale: Istanbul - La Sublime

Sinossi: Se parliamo di citt-porta, Istanbul lo per eccellenza: la Porta d'Oriente. Istanbul, Costantinopoli e, prima ancora Bisanzio, la citt pi cosmopolita d'Europa, anche se la Turchia, almeno politicamente, non ne fa parte e le tentazioni fondamentaliste, negli ultimi anni, si sono fatte pi forti.
A Istanbul la situazione diversa. Qui si mescolano tradizione e innovazione, storia e avanguardia, antico e moderno. Fin dal 1985, i quartieri storici di Istanbul fanno parte della lista dell Unesco come Patrimoni dell'Umanit.
La citt a cavallo tra due continenti, Europa e Asia, sulle rive del Bosforo, dove le acque del Mar Nero si uniscono con quelle del Mar di Marmara. Questa posizione rappresenta la ragione della sua esistenza e della sua potenza, di cui, naturalmente, conserva preziose testimonianze, essendo stata capitale di tre imperi. Ma la Istanbul di oggi, quella che passata da meno di un milione di abitanti a ben tredici milioni, sorta in una dimensione parallela, fra multinazionali, gallerie d'arte, boutique; l'una non ostacola l'altra, il turismo non mordi e fuggi, ma motivato e radicato. Molti europei acquistano casa sul Bosforo, una tendenza che si pu paragonare alla fuga verso Barcellona, caratteristica degli anni 90.
Istanbul viene vista come citt-stato, citt-continente, una sorta di New York. E un luogo nel quale Oriente e Occidente trovano quella conciliazione e quella convivenza, che sarebbe impossibile altrove.
Il documentario contiene interviste al Premio Nobel Orhan Pamuk; a Gonul Paksoy, nel suo atelier di gioielli che si ispirano ai fasti dell'antico impero (caftani ricamati e capispalla realizzati con stoffe antiche); a Seda Domenic, direttore di Vogue Turchia; a Serra Yilmaz, figlia di una grande famiglia dell'aristocrazia laica, che vive fra Parigi e Istanbul, attrice di teatro e cinema, nonch icona di Ferzan Ozpetek e, infine, a Zeynep Fadıllıoğlu, anchessa figlia di una delle pi grandi famiglie dell'aristocrazia laica di Istanbul.
Zeynep Fadıllıoğlu uno dei pi apprezzati architetti turchi, conosciuta a livello internazionale soprattutto dopo il successo del Chintamani, un ristorante da lei disegnato e inaugurato a Londra nel 2002. Insieme ad alcuni colleghi e creativi, ha fondato lo Studio ZF Design, specializzato nell'ideazione di alberghi, ristoranti e night club. La loro mission creare ponti culturali tra Oriente e Occidente.
Dalle riviste di architettura il nome di Fadıllıoğlu passato sui quotidiani internazionali, per aver realizzato la grande Moschea di Şakirin, la prima al mondo ideata da una donna.

Ambientazione: Istanbul (Turchia)

Note:
Documentario della serie "Chiavi delle Citt".

Video


Foto

Notizie